Business | Articoli

Agenzia delle Entrate: truffa redditometro

16 Agosto 2016


Agenzia delle Entrate: truffa redditometro

> Business Pubblicato il 16 Agosto 2016



La truffa viaggia online: ecco come si presenta la notifica di discrepanza con i dati del redditometro, una truffa che si dilaga sempre più.

Si tratta di una truffa per ora diffusa solo nel Lazio ma che sta presentandosi con sempre maggiore frequenza, a tal punto che la stessa Agenzia delle entrate, con un comunicato stampa dello scorso 12 agosto, ha reso noto che esiste il pericolo per i contribuenti.

Ecco come si presenta la notifica.

Agenzia delle entrate: truffa redditometro

La truffa si presenta attraverso false lettere di richiesta di chiarimenti che vengono inviate ai contribuenti in ragione di presunti controlli automatizzati delle dichiarazioni e redditometro.

Il pericolo di confusione della lettera con una comunicazione ufficiale dell’agenzia, deriva dalla perizia con la quale la truffa è stata architettata. La lettera difatti si presenta con il logo ufficiale dell’Agenzia e con la riproduzione della firma di un dirigente.

Nella comunicazione si richiede al contribuente di regolarizzare la propria posizione attraverso il versamento di una somma di oltre 4mila euro su un conto corrente bancario specifico.

L’Agenzia non richiede pagamenti online

Nel comunicato il Fisco sottolinea come non esista alcuna possibilità che le cifre eventualmente dovute allo Stato e notificate attraverso comunicazioni mai, possano essere pagate dal contribuente attraverso bonifici su conti correnti postali o bancari.

Gli eventuali ravvedimenti richiesti dall’Agenzia, difatti, sono sempre effettuati attraverso i moduli F23 o F24.

Al fine di limitare al massimo il fenomeno l’Agenzia sottolinea la necessità di non dare seguito alla comunicazione e denunciare il tentativo di truffa segnalando il caso alle forze dell’ordine o agli stessi uffici dell’ente.


note

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA