Business | Articoli

Iperammortamento: 250% e massimali aumentati

23 Settembre 2016
Iperammortamento: 250% e massimali aumentati

Differenza tra superammortamento e iperammortamento: ecco come aumentano i vantaggi fiscali per gli imprenditori.

Come avevamo annunciato (leggi Super ammortamento e Iper ammortamento: novità dal 2017) il successo del superammortamento, ha portato allo sviluppo di un nuovo provvedimento, chiamato “iperammortamento“.

Questa nuova opportunità offrirà all’imprenditore la possibilità di beneficiare di un bonus derivante da  un ammortamento corrispondente al 250% della spesa effettuata. Ecco come funziona.

Dal superammortamento all’iperammortamento: le differenze

Con tutta probabilità i meccanismi operativi di funzionamento di superammortamento e iperammortamento saranno identici. Vediamo allora le differenze sostanziali in termini di benefici fiscali.

Nel superammortamento le spese per innovazione erano ammortizzabili non solo per il loro valore, ma per un valore più alto, maggiorato di un 40% (dunque per il 140% del totale acquistato).

Questa disposizione che resterà ancora attiva anche dal 2017, prevede quindi che se l’impresa acquista un bene innovativo per 1000 euro lo può ammortizzare per un valore di 1.400 ottenendo quindi un vantaggio fiscale.

Con l’iperammortamento il bonus aumenta ulteriormente. Le spese inerenti il settore dell’industria “4.0” ovvero settori altamente innovativi, saranno ammortizzabili negli anni per un importo pari al 250% del loro valore. Quindi un bene ricadente tra quelli sottoposti a questa procedura di agevolazione, se verranno acquistati per un importo di 1000 euro saranno ammortizzabili per un importo di 2500 euro.

Dal superammortamento all’iperammortamento un esempio di calcolo del vantaggio fiscale aggiuntivo

Vediamo l’esempio di calcolo della differenza dei vantaggi tra un provvedimento e l’altro, per come spiegato dal governo nelle slides di presentazione del provvedimento:

Su un investimento da 1 milione la riduzione delle tasse pagate in cinque anni passa dai 96mila euro dell’attuale superammortamento al 140%, ai 360mila euro garantiti dall’iperammortamento, con un incremento dei risparmi del 275%.

Ma non si tratta dell’unica novità.

Gli imprenditori che vorranno sfruttare quest’opportunità fiscale, potranno difatti  contare anche su un’estensione dei termini per la consegna dei beni acquistati fino al 30 giugno del 2018, a fronte di un ordine con acconto versato superiore al 20% entro il mese di dicembre del 2017.


note

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube