Business | Articoli

Entrate, 156mila lettere a chi non ha presentato dichiarazione

26 Ottobre 2016
Entrate, 156mila lettere a chi non ha presentato dichiarazione

Se avete “dimenticato” di presentare la dichiarazione, il Fisco ve lo ricorda e vi consiglia caldamente di farlo. Ecco gli avvisi. 

Ancora compliance, ancora consigli da parte del Fisco. Dopo i 60mila avvisi per gli affitti in nero, partono oggi gli avvisi bonari per chi non ha ancora presentato la dichiarazione 2016. Ecco come si presentano.

Dichiarazioni non inviate: controlli del Fisco.

Se siete stati “distratti” e avete “dimenticato” di presentare la dichiarazione dei redditi, avete ancora tempo per riparare.

La scadenza ordinaria era al 30 settembre, ma come è noto entro il prossimo 29 dicembre sarà possibile riparare all’errore con sanzioni minime.

La lettera – che non è un accertamento, ma un avviso bonario –  richiede dunque a quanti non risulta che abbiano inviato le loro dichiarazioni, di controllare ed eventualmente presentare quanto dovuto anche se in ritardo.

Quando la presentazione dovesse avvenire entro i 90 giorni dalla scadenza originaria si potrà beneficiare difatti del ravvedimento operoso.

Come calcolare il ravvedimento operoso

Per il calcolo delle sanzioni eventualmente dovute per il ravvedimento operoso, consigliamo d consultare il nostro approfondimento Calcolo ravvedimento operoso: software gratuito delle Entrate.

Compliance: la strategia dialogo funziona

La direttrice dell’Agenzia delle Entrate Orlandi non perde occasione di sottolineare come la strategia del dialogo con il contribuente funzioni. E stando ai numeri ha ragione, è lei stessa che sottolinea come: “le dichiarazioni che mancavano all’appello l’anno scorso erano circa 220mila, quest’anno poco più di 150mila: in pratica un quarto delle persone che nel 2015 hanno dimenticato di presentare la dichiarazione e sono stati avvisate per tempo, nel 2016 non hanno commesso lo stesso errore“.

A testimonianza, qualora ce ne fosse bisogno, che a controlli efficaci e rapidi corrisponde un maggiore livello di rispetto della legge.


note

Autore Immagine: Pixabay.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube