Business | Articoli

Come evitare l’inserimento di spese mediche in precompilata?

18 Nov 2016


Come evitare l’inserimento di spese mediche in precompilata?

> Business Pubblicato il 18 Nov 2016



La comunicazione delle spese mediche dell’agenzia dell’entrate potrebbe non essere corretta, o violare la tua privacy, ecco come fare per evitare che appaiano in precompilata. 

Le spese mediche sono entrate tra quelle inserite all’interno della dichiarazione dei redditi precompilata, il Garante della Privacy ha dato difatti il consenso all’inserimento delle spese sanitarie relative all’anno 2016 anche per le dichiarazioni precompilate 2017.

Non tutti sanno che è possibile richiedere che ciò non avvenga, una scelta che può essere determinata da ragioni personali o tecniche.

Ecco come fare.

Quali sono le categorie di spese sanitarie inserite in precompilata?

Oltre alle spese mediche già inserite negli scorsi anni, da quest’anno sono state inserite 8 nuove categorie:

  • Infermieri
  • Ostetriche
  • Radiologi
  • Ottici
  • Veterinari
  • Psicologi
  • Cliniche private
  • Parafarmacie

Posso oppormi alla trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate?

È possibile opporsi alla trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate, chiedendo l’annotazione di questa scelta sulla fattura, ma anche attraverso una richiesta specifica da effettuare all’Agenzia attraverso un modello rilasciato dall’ente lo scorso 29 luglio. Trovi il modulo nella nostra sezione in pratica. 

Ecco i dettagli.

Opporsi alla trasmissione delle spese sanitarie al Fisco: come fare

Per opporsi alla trasmissione delle spese sanitarie esistono 2 strade:

  • richiedere che questa scelta venga annotata sulla ricevuta o fattura,
  • richiedere all’agenzia che non vengano inserite, attraverso il modulo che abbiamo inserito nella nostra sezione in pratica e che potete liberamente scaricare.

Esiste una terza strada, più semplice e intuitiva, non comunicare, all’atto della fatturazione o dell’emissione dello scontrino parlante, il proprio codice fiscale.

Naturalmente quest’ultima scelta comporta tuttavia un problema: le spese non potranno essere portate in detrazione, cosa che invece può esser fatta se si utilizzano i due metodi precedentemente indicati.

Come modificare il consenso per i dati già trasmessi?

La modifica dei dati sanitari già trasmessi all’Agenzia potrà avvenire a partire dal mese di febbraio 2017. Da quella data in poi sarà possibile accedere all’area autenticata del sito dedicato del Sistema Tessera Sanitaria (necessaria la Carta nazionale dei servizi, l’accesso a Fisconline o le credenziali rilasciate dal sito dell’Agenzia delle entrate), consultare l’elenco delle spese trasmesse ed eventualmente modificarlo selezionando le singole voci per le quali intende esprimere la propria opposizione all’invio dei relativi dati.

01| Scarica il modello per richiedere il non inserimento delle spese mediche in precompilata


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI