Business | Articoli

Truffa Postepay: ecco come si presenta

28 Novembre 2016


Truffa Postepay: ecco come si presenta

> Business Pubblicato il 28 Novembre 2016



Occhio alla truffa Postepay, ti propone l’attivazione online e rimanda ad un vero servizio sicurezza web, ecco come si presenta.

La Truffa PostePay in circolazione è particolarmente pericolosa. Ecco come si presenta.

PostePay: si può attivare online?

Per smart che possa essere diventato il servizio PostePay, non è ancora possibile attivarlo online. È bene saperlo soprattutto per non incorrere in brutte sorprese quando si dovesse accettare un’ipotetica – ma truffaldina – attivazione online del servizio.

All’avanzare della tecnologia dei pagamenti aumentano anche le opportunità per i truffatori di usare i dati in maniera poco conveniente per noi, per cui occhi aperti sempre e prima di dare i nostri dati personali online pensiamoci molte volte.

Se conosciamo il sistema del phishing (letteralmente la “Pesca”) che consiste nell’acquisizione illegale di dati personali a danno del malcapitato, e sappiamo quanto possa essere pericoloso lasciare che i nostri riferimenti vaghino per il Web in balia delle peggiori intenzioni, allora passiamo pure al paragrafo successivo e vediamo come si presenta la truffa online PostePay.
Se invece avete ancora qualche dubbio e non capite come e per quale motivo anche solo i dati personali (non necessariamente la carta di credito) possano essere utili agli hacker, allora permetteteci di consigliarvi il nostro approfondimento al riguardo: Phishing: perchè si guadagna illegalmente dalle truffe online.

Truffa PostePay, come si presenta?

L’allarme come sempre più spesso accade è stato dato dalla pagina Facebook della Polizia Postale, l’account Una Vita da Social.

La mail è molto ben concepita e appare essere in tutto e per tutto una mail delle Poste Italiane, con la quale si suggerisce al potenziale cliente di aderire al servizio di attivazione online della PostePay. La truffa è ben congegnata perchè lanciata in un momento in cui di fatto le stesse Poste Italiane, nell’effettuare la pubblicità dedicata al trasferimento di danaro attraverso l’App PostePay, stanno involontariamente promuovendo anche le proposte di attivazione fasulle.

Truffa PostePay: il sistema di sicurezza a cui rimanda, esiste davvero

La mail oltre ad essere graficamente perfetta, notificano dalla Polizia, fa riferimento ad un servizio di sicurezza web che esiste realmente. Viene dunque bypassato anche il sistema sino ad oggi più sicuro per verificare la sicurezza di un sito ovvero la presenza di un “https” nella barra indirizzi della pagina di pagamento.

PostePay si attiva solo allo sportello

Tuttavia c’è un problema di fondo: PostePay, che dicevamo al principio, per smart che possa essere diventata, necessita in ogni caso un’attivazione presso lo sportello. In quell’occasione difatti un numero di cellulare sarà fisicamente associato alla carta PostePay.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI