Business | Articoli

Agenzia delle entrate: notifica di rimborso e scadenza via SMS

12 Dicembre 2016
Agenzia delle entrate: notifica di rimborso e scadenza via SMS

Ti è arrivato un nuovo rimborso, o hai una scadenza vicina. Ecco l’SMS dell’Agenzia delle Entrate. Come registrarsi gratis.

I messaggini SMS arrivano per annunciare i rimborsi da parte dell’agenzia delle entrate, ma anche per ricordare le scadenze. Un servizio insomma utile per il contribuente.
Vi spieghiamo come fare per registrarvi e come funziona.

SMS per conferma rimborsi del Fisco

Sono già 2400 gli SMS che sono stati inviati dal Fisco per avvertire i contribuenti dell’arrivo di rimborsi spettanti.
Ad essere avvisati sono stati i cittadini che al momento hanno fornito il proprio numero di cellulare per aderire al servizio, un totale di circa 400mila, gli stessi che nei mesi scorsi hanno iniziato a ricevere le prime notifiche relativamente alle prossime scadenze.
Per loro, d’ora in avanti, sarà più semplice ricordare le scadenze, – spiegano difatti dall’Agenzia delle Entrate – stare al passo con i pagamenti e tenere sotto controllo l’arrivo di un rimborso, grazie ad un sms personalizzato, inviato in tempo utile, che permetterà di evitare errori e dimenticanze”.
Vediamo allora come registrarsi al servizio.

Registrarsi al servizio SMS Agenzia delle Entrate

Come spiegato dall’Agenzia nelle sue ultime comunicazioni, per aderire al servizio bastano pochi passaggi “Se si è già iscritti a Fisconline, basta inserire il proprio numero di cellulare nell’area autenticata, dopo aver letto l’informativa. Chi, invece, non è ancora registrato ai servizi telematici dell’Agenzia può chiedere le credenziali di accesso direttamente sul sito agenziaentrate.gov.it, alla pagina telematici.agenziaentrate.gov.it/Abilitazione/Fisconline, indicando il modello di dichiarazione utilizzato nel 2014 (730, Unico Pf, nessuno) e il reddito complessivo. Completata la registrazione, il sistema fornisce istantaneamente le prime 4 cifre del pin, mentre le ultime 6, per motivi di sicurezza, saranno spedite per posta, insieme alla password, entro 15 giorni”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube