Business | Articoli

Vendi un immobile? Per il Fisco vale il prezzo del mutuo

21 Dicembre 2016
Vendi un immobile? Per il Fisco vale il prezzo del mutuo

Se l’Agenzia contesta il prezzo di vendita, potrebbe fare fede il solo prezzo del mutuo, ecco perchè.

Quando si vende un immobile, si deve dare conto al Fisco dei redditi percepiti. Se l’ufficio contesta un prezzo di vendita differente rispetto a quanto dichiarato, perchè effettua una perizia di parte, è necessario che il giudice spieghi le ragioni per le quali ritiene che tale maggior prezzo sia più verosimile rispetto al dato emergente dal contratto di mutuo stipulato dall’acquirente.

In una sentenza pubblicata ieri [1], la Cassazione ha stabilito i principi sopra esposti. Ecco i dettagli.

Rettifica dell’Agenzia delle Entrate sui redditi da vendita di immobile: da giustificare

Se l’Agenzia delle Entrate decide di rettificare il reddito di chi ha venduto l’immobile, perchè ritiene che quel reddito non sia congruo rispetto all’effettivo valore del bene, non basta che ci sia una perizia in grado di dimostrare questa differenza. Sarà necessario anche che nella motivazione della sentenza siano specificate le ragioni per le quali tutti i documenti prodotti a supporto delle ragioni del contribuente, non siano stati considerati adeguati.

La Cassazione, nel caso di specie, nel recepire le rimostranze del contribuente ha evidenziando che la Ctr non ha spiegato le ragioni per le quali nell’accertamento del prezzo effettivo di vendita dell’immobile la consulenza estimativa, seppur proveniente dalla parte cedente, sia stata preferita nella valutazione del reddito prodotto al dato emergente dal contratto di mutuo stipulato dall’acquirente.


note

[1] Cass. Sent. n. 26279 del 20.12.2016.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube