Business | Articoli

770, Spesometro, Redditi: richiesta proroga

8 luglio 2017


770, Spesometro, Redditi: richiesta proroga

> Business Pubblicato il 8 luglio 2017



Il Consiglio nazionale dei commercialisti ha chiesto la proroga per la presentazione di vari modelli, dal 770 al Redditi. I dettagli.

Proroga per spesometro semestrale, modello 770/2017 e invio telematico della dichiarazione dei Redditi e Irap, oltre alla possibilità di pagare le imposte dirette entro il prossimo 31 luglio senza maggiorazione dello 0,40%. Sono queste le richieste avanzate dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili presieduto da Massimo Miani ed indirizzate al Mef. In pratica, viene chiesta una riformulazione del calendario fiscale dei prossimi mesi.

Modello 770/2017: ingorgo fiscale

La prima richiesta avanzata dai commercialisti è quella di consentire il pagamento degli acconti delle imposte risultanti dalla dichiarazione dei redditi entro il prossimo 31 luglio 2017 senza la maggiorazione dello 0,40%. Infatti l’anno 2017, in riferimento ai vari adempimenti fiscali, è iniziato con molte criticità e difficoltà da parte degli esperti del settore e un forte aggravio economico per imprese e contribuenti. Oltretutto , le novità della manovra bis (leggi Manovra correttiva: ecco le novità), hanno comportato un maggior lavoro in tempi stretti, con il ricalcolo degli acconti al ridosso della scadenza.

Proroga del modello 770/2017

Per il modello 770/2017 la proroga richiesta è al 30 settembre 2017, una data che slitterebbe di fatto al 2 ottobre, perché il 30 settembre è sabato. La richiesta di proroga è motivata dal fatto che l’attuale scadenza si colloca come sempre in mezzo ad altre scadenze fiscali, con particolare riferimento ai versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi. Ma sul modello 770/2017 grava un ulteriore aspetto negativo: vi è una sostanziale duplicazione di dati rispetto a quanto già inviato con la certificazione unica e dovrebbe essere abolito.

Rinvio Spesometro

Richiesta anche la proroga dello Spesometro relativo al primo semestre. La scadenza del prossimo 18 settembre si richiede venga prorogata al 31 ottobre 2017.

In questo caso la richiesta è motivata dal cambiamento delle modalità di invio. Lo spesometro semestrale, infatti, dovrà essere inviato dal canale fatture e corrispettivi dell’Agenzia delle Entrate, bypassando quindi il classico canale Entratel desktop telematico. Questo ovviamente comporterà rallentamenti e necessità di adeguamento tecnico, ragion per cui imprese e professionisti hanno necessità di gestire tutto con maggiore serenità.

Proroga invio telematico Redditi e Irap

Anche per questa scadenza l’Ordine richiede una proroga che potrebbe dare maggiore respiro per la gestione del resto degli adempimenti. La richiesta inoltrata prevedrebbe una proroga al 15 ottobre.

Nuovo scadenzario fiscale richiesto dall’Ordine dei Commercialisti

Il nuovo scadenziario fiscale di settembre – se le richieste dell’Ordine fossero accolte per intero – si presenterebbe come segue:

  • Versamento imposte senza maggiorazione 0,40%: 30 luglio 2017
  • Comunicazioni liquidazioni IVA II trimestre 2017: 18 settembre 2017
  • Elenchi Intrastat mese di agosto 2017: 25 settembre 2017
  • Modello 770/2017: 30 settembre 2017
  • Comunicazioni Voluntary Disclosure: 30 settembre 2017
  • Invio telematico dichiarazione dei redditi e Irap: 15 ottobre 2017
  • Spesometro I semestre 2017: 31 ottobre 2017

Vi terremo aggiornati sull’evolversi della situazione.

note

Autore immagine: Pixabay.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI