Business | Articoli

Fondo di Garanzia per PMI anche per i professionisti. Rafforzate le garanzie

24 Agosto 2013
Fondo di Garanzia per PMI anche per i professionisti. Rafforzate le garanzie

Il Decreto del Fare ha esteso ai professionisti gli interventi previsti dal Fondo di Garanzia in favore di piccole e medie imprese; la legge di conversione, in vigore dallo scorso 21 agosto, rafforza le misure in favore delle aziende.

La legge di conversione del Decreto “del Fare” [1], appena approvata dal Parlamento, contiene due particolari misure volte a incidere sul Fondo di Garanzia in favore delle PMI. Si tratta, da un lato, dell’estensione dei suddetti benefici anche ai professionisti; dall’altro lato sono state approvate alcune disposizioni che rafforzano le garanzie del Fondo medesimo.

Estensione dei benefici ai professionisti

Anche i professionisti (purché iscritti a un ordine o aderenti ad associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo economico [2]) possono ora usufruire del Fondo di garanzia originariamente predisposto in favore delle piccole e medie imprese. È questa una delle più interessanti novità del Decreto “del Fare” che, dopo l’approvazione della legge di conversione, è stato pubblicato lo scorso 21 agosto sulla Gazzetta Ufficiale [3].

La nuova norma subordina il beneficio alla adozione di un apposito decreto del  Ministro  dello  sviluppo economico, da adottare di concerto con il  Ministro  dell’economia  e delle  finanze.

Rafforzamento del fondo per le PMI

Entro trenta giorni dalla pubblicazione della legge sulla Gazzetta Ufficiale saranno adottate specifiche disposizioni volte ad assicurare un più ampio  accesso  al  credito  da  parte  delle piccole e medie imprese.

In particolare viene previsto l’aggiornamento, in base al ciclo economico e all’andamento del mercato finanziario e creditizio, dei  criteri  di valutazione delle imprese ai  fini  dell’accesso al Fondo e della misura dell’accantonamento a titolo di coefficiente di rischio.

Inoltre, è stato predisposto l’incremento, sull’intero territorio nazionale, della  misura massima della garanzia diretta concessa dal Fondo fino all’80% dell’ammontare dell’operazione finanziaria, con  riferimento alle “operazioni di anticipazione di credito,  senza  cessione  dello stesso, verso imprese che vantano crediti nei confronti di  pubbliche amministrazioni” e  alle “operazioni finanziarie di durata non inferiore a 36 mesi”. La misura  massima  di  copertura della garanzia diretta si applica anche alle operazioni in favore di imprese ubicate in aree di crisi.

In ultimo sono state semplificate le procedure e modalità di presentazione delle domande attraverso un maggior ricorso a modalità telematiche “di ammissione alla  garanzia  e di  gestione delle relative pratiche”.


note

[1] DL 69/2013.

[2] Ai sensi della  legge  14  gennaio 2013, n. 4, e in possesso dell’attestazione rilasciata ai sensi della medesima legge n. 4 del 2013

[3] In particolare la legge di conversione ha aggiunto il comma 5 bis all’articolo 39 del d.l. 201 del 2011, istitutivo del Fondo di Garanzia per piccole e medie imprese.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube