Business | Articoli

Nuovi voucher al via: ecco come fare

11 luglio 2017


Nuovi voucher al via: ecco come fare

> Business Pubblicato il 11 luglio 2017



Arrivano i nuovi voucher «libretto di famiglia» e «contratto di Prestazione Occasionale». La proceduta è attiva da questo mese. I dettagli.

Dal 10 luglio via libera ai nuovi voucher [1] per famiglie e imprese. L’Inps attiva la procedura per il nuovo «contratto di prestazione occasionale» e per i «libretti famiglia» (leggi anche Lavoro occasionale: nuovi voucher al via), le due nuove forme contrattuali che hanno sostituito i vecchi voucher: «libretto di famiglia» (Lf), che va usato quando il datore di lavoro è una persona fisica e il «contratto di prestazione occasionale» (Cpo), per imprese e liberi professionisti che hanno non più di 5 dipendenti a tempo indeterminato in azienda.

 

L’Inps: nuovi voucher in tempi record

Lo stesso presidente dell’Inps è soddisfatto: «Abbiamo messo a punto le procedure in tempi record, meno di due mesi. E’ stata preziosa l’esperienza dei voucher: abbiamo potuto sviluppare procedure trasparenti che cercano il più possibile di evitare il rischio di abusi. tuteliamo il lavoratore, ma di conseguenza anche i datori di lavoro». L’urgenza è stata richiesta dalla Coldiretti, che lamentava i ritardi nell’attivazione della procedura che stava mettendo a rischio le raccolte estive di frutta e verdura. Pertanto l’Istituto di previdenza da lunedì avrà un numero di operatori di call center superiore al normale (oltre 2.300 persone in varie città italiane) per dare la possibilità a chi ha difficoltà ad avviare subito la procedura di farlo per telefono, con la stretta collaborazione di un operatore.

Qual è la procedura per i nuovi voucher?

Ma qual è la procedura da seguire per usufruire dei nuovi voucher? Per registrarsi è indispensabile il Pin Inps, o in alternativa le credenziali della Spid o Cns (leggi Cos’è il Pin dispositivo Inps? o SPID: dove conviene effettuare la registrazione?).

Si potrà inoltre molto presto (probabilmente entro fine luglio) decidere di effettuare l’operazione attraverso il call center dell’Istituto, o chiedere assistenza a patronati e intermediari abilitati. In entrambi i casi i soggetti interessati – sia i datori di lavoro che i lavoratori – dovranno registrarsi tramite la piattaforma telematica Inps o avvalendosi dei servizi di contact center messi a disposizione dall’Istituto di previdenza.

La fase successiva prevede il versamento preventivo per il pagamento delle prestazioni e dei contributi obbligatori da parte del datore di lavoro. L’importo viene poi decurtato di volta in volta in base all’ammontare delle singole prestazioni comunicate in procedura. Il pagamento diretto del lavoratore viene effettuato da parte dell’Inps entro il 15 del mese successivo a quello in cui la prestazione si è svolta e tramite la modalità prescelta.

Differenza con i vecchi voucher

I tetti annui di compenso sono:

  • 5mila euro per ciascun prestatore cumulando anche più datori di lavoro,
  • 5mila euro per datore di lavoro considerando la totalità dei lavoratori,
  • 2.500 euro nel caso che ogni «prestatore» lavori per «il medesimo utilizzatore».

Inoltre c’è un limite di durata annua di 280 ore e i  lavoratori hanno diritto al riposo giornaliero, alle pause e ai riposi settimanali, secondo quanto la legge stabilisce in generale per tutti i lavoratori, all’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali e anche contro l’invalidità e la vecchiaia.

I nuovi voucher fanno reddito?

No, i compensi non sono soggetti a tassazione Irpef.

Se si prende un buono lavoro, si perde la disoccupazione?

No, i nuovi voucher non incidono sullo stato di disoccupato o inoccupato.

I nuovi voucher valgono per ottenere il permesso di soggiorno?

I nuovi voucher sono computabili ai fini della determinazione del reddito necessario per il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno.

note

[1] Dl n. 50, convertito dalla legge 96/2017.

Autore immagine: Pixabay.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI