HOME Articoli

Lo sai che? Esecuzioni contro il Ministero: pignorabili i ricavi dell’IVG per le aste

Lo sai che? Pubblicato il 30 gennaio 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 30 gennaio 2013

Nel caso di pignoramento presso terzi contro il Ministero della Giustizia, si possono aggredire le somme da quest’ultimo vantate nei confronti dell’I.V.G. (Istituto Vendite Giudiziarie).

Ad affermarlo è stato il Tribunale di La Spezia che, lo scorso 23 gennaio 2013, ha accolto la richiesta di una cittadina a cui era stato riconosciuto un indennizzo per l’irragionevole durata di un processo civile per un importo di 5.800 euro. Ad essa sono state assegnate le somme che il Ministero accreditava nei confronti dell’I.V.G. per aste andate a buon fine.

L’ordinanza ha infatti stabilito che il creditore può soddisfarsi sui conti correnti dell’Istituto Vendite Giudiziarie e, in particolare, sulle provviste ottenute dalle aste dei beni confiscati. Dette somme confluiscono, infatti, su un conto corrente intestato all’I.V.G., in attesa di essere poi girate alla Giustizia.

I ricavi incassati dall’IVG a seguito dei procedimenti di vendita, infatti, non sono soggetti ad una specifica destinazione per legge e, inoltre, non esistono norme che ne vietino il pignoramento.

Si profilano, dunque, nuove possibilità di recupero per i creditori dello Stato (che, peraltro, sono in molti).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. ottima informazione, anche perchè ultimamente è diventato sempre più difficile recuperare le somme assegnate dalla corte d’appello.

  2. Salve, interessante questo articolo sulle esecuzioni contro il Ministero, dato che ormai non pagano più le somme assegnate dalle Corti di Appello.
    Desideravo sapere se è possibile avere una copia della sentenza citata nell’articolo, Tribunale di La Spezia del gennaio 2013.
    Nell’attesa di cortese riscontro porgo cordiali saluti.
    Alberto Partexano

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI