Business | Articoli

Precompilata fai da te, numeri record: come fare, i vantaggi

13 Luglio 2017
Precompilata fai da te, numeri record: come fare, i vantaggi

Denuncia dei redditi al fisco senza ricorrere a intermediari: in tantissimi hanno aderito. La dichiarazione precompilata può essere inviata fino al 22 luglio.

A quasi due settimane dalla scadenza la precompilata fa il boom di trasmissione “fai da te”: è stata raggiunta la soglia dei 2,1 milioni di modelli trasmessi autonomamente dai cittadini, toccando così il risultato definitivo raggiunto nel 2016. Questi sono i dati diffusi dall’Agenzia delle Entrate: «Sempre più contribuenti scelgono di gestire da soli l’appuntamento annuale con il fisco, anche grazie alla presenza di tutte le spese sanitarie nei modelli predisposti dall’Agenzia».

 

Precompilata fai da te

I numeri dell’Agenzia delle Entrate, registrati dal suo partner tecnologico Sogei, dicono che al 10 luglio sono stati già trasmessi autonomamente dai cittadini circa due milioni di dichiarazioni 730 e circa 100mila modelli Redditi Pf per le persone fisiche. Per la presentazione del 730 precompilato direttamente tramite l’applicazione web l’ultimo giorno utile è il 24 luglio, mentre per il modello Redditi precompilato c’è tempo fino al 2 ottobre 2017.

L’Agenzia delle Entrate, inoltre ha ricordato, che accettando e inviando il 730 precompilato senza modifiche o con modifiche che non incidono sulla determinazione del reddito o dell’imposta, il cittadino non sarà sottoposto ad alcun controllo formale sui documenti relativi alle spese riportate nella dichiarazione. A questo si aggiunge il beneficio del modello 730, che consente di ottenere il rimborso dell’imposta o di effettuare i pagamenti subito in busta paga o nella rata di pensione, senza ulteriori passaggi burocratici. Resta, comunque, ancora qualche settimana per inviare le ultime dichiarazioni. Per chi vuole attivarsi, c’è una rete di assistenza dell’Agenzia delle Entrate a favore dei contribuenti. Da Messenger su Facebook al sito web, passando per il telefono, chi dovesse incontrare qualche problema potrà chiedere aiuto.

Precompilata cos’è e a chi interessa

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione la dichiarazione dei redditi precompilata (leggi anche Precompilata 2017: guida alla compilazione e video tutorial)  sia per chi presenta il modello 730 sia per chi presenta il modello Redditi. I lavoratori dipendenti e pensionati interessati possono accettare il modello 730 così come proposto oppure possono modificarlo/integrarlo prima dell’invio.

I contribuenti interessati al modello Redditi precompilato, invece, possono modificarlo/integrarlo e infine inviarlo all’Agenzia delle Entrate.  Il contribuente non è comunque obbligato a utilizzare la dichiarazione dei redditi precompilata. Può, infatti, presentarla con le modalità ordinarie.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Sul mod. 730 precompilato tra le spese mediche elencate dall’Agenzia delle Entrate sono comprese anche le spese dei Parafarmaci che non sono detraibili. Se si accetta il Modello e si invia senza modifiche?

Rispondi a Silvio Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube