Business | Articoli

PayPal: è davvero sicuro?

15 Luglio 2017


PayPal: è davvero sicuro?

> Business Pubblicato il 15 Luglio 2017



È il sistema di pagamento più utilizzato per fare acquisti online. Ma in che consiste la sicurezza di Paypal? È immune alle truffe?

PayPal è uno dei pochi servizi con il quale è possibile pagare senza condividere i dati della carta di credito o bancomat: ma è davvero così sicuro? Vediamo quali garanzie offre.

È bene fidarsi dei servizi PayPal?

La carta (virtuale) PayPal è stata sottoscritta da milioni di clienti per una ragione ben precisa: la facilità con cui si possono effettuare i pagamenti online: inserendo semplicemente email e password si può infatti pagare il prodotto che si è scelto e in pochi minuti inoltrare la transazione. Le altre caratteristiche che hanno fatto diventare PayPal tra i sistemi di pagamento più utilizzati sono:

  • acquisti autorizzati senza fornire i dati della propria carta di credito o bancomat;
  • chi acquista online pagando con PayPal è tutelato. Nel caso l’oggetto sia difettoso, rotto o non corrispondente alla descrizione, il servizio vi rimborsa completamente di quanto avete speso, incluse le spese di spedizione;
  • rimborso per acquisti non autorizzati, se segnalati entro 60 giorni;
  • protezione delle vendite – chi si affida a Paypal per la gestione delle vendite è al sicuro dai mancati pagamenti, perché con il servizio è possibile recuperare l’intero importo del debito contestato;
  • avanzato sistema di crittografia grazie al quale si è al riparo da furti d’identità;

Cosa rende PayPal sicuro?

Molti sono i siti che permettono di pagare con carta PayPal per effettuare gli acquisti online e tante piattaforme offrono anche delle spese inferiori per i clienti che pagano in questo modo (un esempio sono i siti per prenotare i voli). Proprio per la sua sicurezza il metodo di pagamento è stato scelto non solo da molti utenti, ma è anche stato inserito tra le metodologie di pagamento di molti siti: PayPal protegge gli acquirenti grazie alle misure di sicurezza introdotte per ridurre il rischio di truffe e furti di identità, segnalando via e-mail qualsiasi transazione. In questo modo si consente al cliente di tenere sotto controllo i movimenti di denaro e notare in tempo reale che qualcosa non va. Per tanto in caso di accesso da parte di terzi al conto o di smarrimento dei dati personali o di errori di sistema verrà inviata una segnalazione e PayPal provvederà a verificare la compromissione del conto, rimborsando all’utente i versamenti non autorizzati. Inoltre si potrà controllare da soli i movimenti grazie ad un sistema di home banking attraverso l’app.

Le truffe non risparmiano neanche PayPal

PayPal è effettivamente uno dei metodi di pagamento virtuale più sicuri in circolazione, poiché presta grande attenzione alla conservazione dei dati personali, che vengono salvati in forma criptata sui server della compagnia, ma anche al buon esito delle operazioni, monitorate costantemente dal team antifrode. Tuttavia è capitato di finire in raggiri e truffe. Nella maggior parte dei casi è dipeso da un errore umano, dovuto alla leggerezza, alla scarsa attenzione o alla poca dimestichezza con le misure di sicurezza telematiche: inserire i propri dati su siti web falsi, rispondono a mail dal contenuto truffaldino o effettuano transazioni su portali poco sicuri o sconosciuti.

Da ultimo il servizio è stato utilizzato da alcuni truffatori che hanno pensato bene di utilizzare la « sensibilità » del contribuente rispetto al pagamento delle imposte. Si legga ad esempio il nostro approfondimento: Truffa Paypal: ecco la mail rimborso tasse.

Per sapere inoltre chi e come si guadagna da questo genere di truffe si può consultare un nostro articolo nel quale spieghiamo il giro d’affari del fenomeno del phishing, una delle maggiori economie sommerse al mondo Phishing: perchè si guadagna illegalmente dalle truffe online.

In altre parole, come sempre accade, anche i sistemi più sicuri, quali PayPal, non possono difendere i clienti da se stessi. Occhi aperti.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. ATTENZIONE A PAYPAL EBAY!!! per un mancato tempestivo rinnovo delle mie coordinate, e dei miei dati personali, Paypal associato ad Ebay, non mi ha consentito più nessuna operazione, si è trattenuta i miei risparmi, e non mi ha dato la possibilità di riscattare o sbloccare il conto; nonostante abbia rinnovato e aggiornato le mie credenziali. Occhio, che per pochi euro che si trattengono a testa, moltiplicato per migliaia di casi (vedi notizie su internet), sono svariati milioni di euro, che questa società, capitalizza impropriamente, Attenzione anche al fatto, che è impossibile comunicare con loro, Chi ha un guaio, se lo tiene. Non ho potuto più fare affari su ebay, cosa che mi garantiva un minimo vitale per sopravvivere.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI