Diritto e Fisco | Articoli

Cognome della mamma: solo se c’è il consenso del padre

31 gennaio 2013


Cognome della mamma: solo se c’è il consenso del padre

> Diritto e Fisco Pubblicato il 31 gennaio 2013



I figli possono portare anche il cognome della madre: ma è necessario rispettare la volontà del padre che ha quindi l’ultima parola.

La recente riforma consente di aggiungere, per i bambini, oltre al cognome del padre anche quello della madre. A decidere sulle istanze non è più il Ministero degli Interni, bensì il Prefetto, cui andrà indirizzata la domanda.

Tuttavia, senza il consenso del padre non è possibile aggiungere il cognome materno al figlio minore. A dirlo è la prefettura di Rieti in risposta a un’istanza ricevuta da una madre. Nelle motivazioni si legge che il consenso di entrambi i genitori è essenziale ai fini dell’accoglimento dell’istanza di cambiamento del cognome quando questa riguarda un minore.

La domanda di cambiamento formulata da un solo genitore deve essere accompagnata dalla dichiarazione di assenso dell’altro. In mancanza, non sussistono gli estremi per l’accoglimento della richiesta.

note

 

Servizio offerto da METAPING

Articolo di Mario Valdo, Italia Oggi del 31.01.13, pag. 35.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI