Business | Articoli

Prodotti alimentari: ancora ritiri dal mercato

16 luglio 2017


Prodotti alimentari: ancora ritiri dal mercato

> Business Pubblicato il 16 luglio 2017



Tonno, merendine, pollo: ecco i lotti dei prodotti ritirati dagli scaffali in questi giorni. Tutti i dettagli.

L’associazione «Sportello dei Diritti» ha diramato la lista di alcuni prodotti ritirati dal mercato in questi giorni perchè ritenuti dalle stesse case produttrici pericolosi per la salute. I prodotti sono stati ritirati dal Ministero della Salute e non si tratta come è noto dei primi casi (leggi anche Prodotti alimentari e farmaci ritirati dal mercato: pericolosi per la salute).

Vediamo quali sono gli ultimi ritiri.

Merendina Treccina zuccherata della Pam Panorama: lotto interessato

La catena di supermercati e ipermercati Pam Panorama ha disposto, in questi giorni, il ritiro da tutti i punti vendita della merendina Treccina zuccherata con proprio marchio. Lo conferma oggi l’azienda Pam Spa in un comunicato avvisando di avere già avviato il ritiro preventivo e volontario. Il Lotto interessato è L 135 17 (B) con scadenza  15/09/2017. L’azienda, specifica che il richiamo si riferisce solo al prodotto menzionato e limitatamente ai lotti sopra specificati, ma non specifica il motivo.

 

Tonno all’olio di girasole Algarve: il lotto interessato

Con un comunicato del Ministero della salute, rivolto ai consumatori, viene segnalato  il ritiro dalla vendita, su tutto il territorio nazionale, delle scatolette di tonno in olio di girasole da 80 grammi della marca Algarve. Il ritiro è stato reso necessario in seguito ad alcune analisi condotte che hanno rilevato eccessiva presenza di istamina. Il lotto oggetto del ritiro è: L1588C, con scadenza 09/2021, commercializzate dalla ditta Tribeka srl e prodotto da Cofisa. L’avviso di richiamo del lotto è stato pubblicato sul nuovo portale dedicato del Ministero della salute.

Istamina nel tonno: di cosa si tratta?

Ma cos’è l’istamina? È un composto azotato ampiamente diffuso nell’organismo, dove ricopre un ruolo di primo piano nelle risposte infiammatorie ed allergiche, nella secrezione gastrica ed in alcune attività cerebrali. Gli alimenti direttamente o indirettamente ricchi di istamina, quando assunti in grande quantità possono provocare sintomi simili a quelli di un’allergia alimentare: prurito, arrossamento del viso e del collo, orticaria, nausea e vomito, diarrea, cefalea e vertigini. I sintomi tendono a svanire abbastanza rapidamente, ma nei casi più gravi possono arrivare a produrre un brusco calo della pressione arteriosa, fino al collasso cardio-circolatorio.

Pollame con salmonella enteritidis

Sempre  il Ministero della salute, ha diramato un comunicato del ritiro dal commercio, su tutto il territorio nazionale, delle carni da pollame per rischio microbiologico. A rendere necessario il provvedimento è la possibile presenza di salmonella enteritidis. Sono interessati dal richiamo diversi prodotti in elenco sulla pagina dell’allerta del Ministero o e commercializzati da Viustino 65 S.S. con sede stabilimento Viustino 65 San Giorgio Piacentino.

Non si tratta del primo caso, si ricorda qualche tempo fa il caso del petto di pollo contenente escirchia coli , che aveva destato allarmi (non sempre giustificati). Si legga il nostro approfondimento in calce alla pagina per ulteriori dettagli.

Pollo con la salmonella: quali sono i sintomi?

La salmonella causa una situazione di irritazione intestinale che risponde fisiologicamente con il meccanismo della diarrea. La comparsa dei sintomi è davvero molto veloce: in genere non passano mai più di 12 ore. Nelle situazioni normali, in cui il dolore si limita all’intestino, solitamente non si fa nulla. Se i batteri riescono invece a superare la barriera intestinale potrebbero diffondersi nel sangue, e attaccare alcune strutture molto più delicate come le meningi, causando di fatto una meningite. In questi casi, molto più gravi, si richiede l’ospedalizzazione del paziente e la cura con medicinali mirati a distruggere la Salmonella.

note

Autore immagine: Pixabay.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI