Diritto e Fisco | Articoli

Niente trattamento sanitario senza consenso del paziente

8 febbraio 2013


Niente trattamento sanitario senza consenso del paziente

> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 febbraio 2013



Ogni trattamento sanitario deve essere preceduto dal consenso consapevole, espresso, informato e reale del paziente che si sottopone alle cure, e ciò anche se il paziente stesso è un medico.

Senza il consenso preventivo del paziente, l’attività medica è illecita, lede un diritto della persona e crea un danno risarcibile.

Solo in due casi si può fare a meno del consenso: per il cosiddetto “trattamento sanitario obbligatorio” e nel caso di “stato di necessità”.

Cos’è il consenso informato

Il consenso informato è l’adesione consapevole del paziente al trattamento sanitario [1]. Esso è un vero e proprio diritto della persona [2].

Il consenso deve essere:

– personale, cioè deve provenire dal paziente [3];

– specifico ed esplicito [4];

– reale ed effettivo: non è, infatti, consentito il consenso presunto [5];

– pienamente consapevole: deve cioè basarsi su informazioni dettagliate fornite dal medico.

Il consenso deve essere preventivo ed è sempre revocabile.

Oggetto dell’informazione

Il medico deve informare il paziente circa la cura o l’intervento, le conseguenze possibili, le probabilità di esito fausto e infausto, le cure o gli interventi alternativi, compresa la non cura.

Il medico deve usare un linguaggio chiaro, semplice e comprensibile per il paziente [6].

Paziente medico

Anche se il paziente è egli stesso un medico, ha diritto comunque a prestare il consenso a seguito delle informazioni ricevute dal sanitario prima di sottoporsi al trattamento.

La qualifica professionale del paziente, infatti, non giustifica l’omissione dell’informativa, ma può, al massimo, incidere solo sulle modalità di informazione (uso di un linguaggio tecnico e/o scientifico) [7].

Responsabilità del medico

Senza il consenso informato l’intervento terapeutico costituisce un illecito e il medico risponde di qualsiasi conseguenza negativa che ne sia derivata, anche se ha eseguito la prestazione medica in modo formalmente corretto [8].

Sussiste responsabilità quando:

– si ha omissione dell’obbligo di informare e recepire il consenso oppure sono state fornite rassicurazioni errate e/o informazioni vaghe, imprecise o non veritiere [9];

– la disinformazione ha comportato una scelta terapeutica che, altrimenti, sarebbe stata, con alta probabilità, rifiutata o modificata dal paziente stesso [10];

– vi è un rapporto di causa/effetto tra disinformazione, sottoposizione al trattamento sanitario  e aggravamento delle condizioni di salute del paziente.

Chiunque venga sottoposto ad un trattamento medico/chirurgico senza essere stato preventivamente informato può agire per il risarcimento dei danni sia contro il medico che contro la struttura sanitaria.

note

[1]  C. Cost.,  sent. n. 438 del 15.12.2008.

[2]  Diritto all’autodeterminazione che trova fondamento negli artt. 2, 13 e 32 Cost.

[3]  Ad  esclusione dei casi di incapacità di intendere e volere del paziente.

[4]  Cass., sent. n. 7027 del 23.5.2001.

[5] Art. 32 del codice di deontologia medica rubricato “Acquisto del consenso”.

[6] Art. 29 del codice di deontologia medica secondo cui il consenso, e la relativa corretta informazione, deve essere riferito “al livello di cultura ed alle capacità di discernimento del soggetto“.

[7] Cass., sent. n. 20984 del 18.12.2012.

[8] Cass., sent. n. 2847 del 09.02.2010; Cass., sent. n. 16543 del 28.7.2011.

[9] Cass., sent. n. 20806 del 29.09.2009.

[10] Cass., sent. n. 16394 del 13.7.2010; Cass., sent. n. 2847 del 9.2.2010.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Questa norma, e’ valida anche in caso siano gli stati o le istituzioni a sottoporre i cittadini a trattamento sanitario non richiesto esplicitamente?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI