Diritto e Fisco | Articoli

Microchip cane obbligatorio: le sanzioni previste

31 Agosto 2018 | Autore:
Microchip cane obbligatorio: le sanzioni previste

Il microchip nel cane è obbligatorio? Come devi procedere e quali sono eventualmente le sanzioni in caso di omessa registrazione?

Come tanti cittadini italiani vorresti adottare un bel cagnolino, poiché anche tu desideri la compagnia del miglior amico dell’uomo, pertanto hai deciso di attivarti in questa direzione e stai valutando le varie possibilità che ti vengono offerte per realizzare il tuo intento. Ad esempio, dopo aver scelto la razza più adatta alle tue esigenze (ad esempio, vivi in un appartamento molto piccolo), potresti acquistare il tuo cane presso uno dei tanti allevatori presenti sul territorio oppure potresti semplicemente valutare uno dei vari annunci su internet di privati che pubblicizzano una cucciolata oppure ancora potresti adottare un docile animale randagio, magari trovato per caso vagare per strada. Ebbene, una volta preso possesso del cane, devi sapere che non puoi limitarti ad accudirlo, ma devi necessariamente registrarlo. In particolare hai sentito parlare dell’anagrafe canina, ma essendo la prima volta che possiedi un cagnolino non sai di cosa di tratta. Ed allora ti chiedi: che cos’è l’anagrafe canina? Come devo procedere e in cosa consiste la registrazione del mio cane? Ebbene, si tratta di un procedimento molto semplice, ma obbligatorio secondo la legge italiana e devi essere consapevole che se non registri il cane potresti avere delle conseguenze poco piacevoli. Hai saputo, inoltre che si dovrebbe innestare un microchip sul cane, ma temi che possa essere doloroso e non vorresti consentirlo. Ed allora un’altra domanda che ti poni è la seguente: Il microchip nel cane è obbligatorio e quali sono le sanzioni previste a cui vado incontro se non lo faccio innestare? In quest’articolo troverai le risposte alle tue domande.

Anagrafe canina: cos’è?

Quando prendi possesso di un cane, ad esempio dopo averlo acquistato dal tuo allevatore di fiducia oppure dopo averlo trovato solo soletto nei pressi della tua abitazione, sei obbligato a registrarlo nell’anagrafe canina ed allora, ti chiedi che cos’è. Ebbene, in parole molto semplici, si tratta di un vero e proprio registro, previsto dalla legge [1], all’interno del quale sono annotate tutte le informazioni essenziali riguardanti l’animale: la data di nascita, la razza di appartenenza, una breve descrizione fisica (taglia, colore, ecc), il nome che gli hai attribuito, le tue generalità in quanto proprietario dell’animale. In sostanza, quindi, si tratta di una vera e propria banca dati, avente lo scopo, tra l’altro, di facilitare il ritrovamento e la restituzione dell’animale in caso di smarrimento e di dissuadere eventuali abbandoni del cane. Ricordati, infatti, che in seguito, sarà tuo obbligo comunicare:

  • l’eventuale smarrimento e/o ritrovamento del tuo cane;
  • il trasferimento della sua residenza (ad esempio, quando cambi casa);
  • il suo malaugurato decesso.

Detto ciò, devi sapere che una volta registrato il cane, è altresì obbligatorio innestargli un microchip, cosicché sia possibile identificarlo senza problemi in qualsiasi momento.

La registrazione del cane e il microchip

Hai letto in precedenza che il possesso del cane deve necessariamente essere accompagnato dalla registrazione dell’animale presso l’anagrafe canina della tua regione (ricordati di farlo entro sessanta giorni dalla nascita del tuo amico fedele). In quella sede (ci si reca presso l’asl veterinaria competente nella tua zona), saranno raccolte tutte le informazioni riguardanti il tuo amico fedele e sarà altresì apposto sul cane un vero e proprio microchip (fino a qualche anno fa, era invece obbligatorio tatuare il tuo cane). In sostanza, si tratta di un piccolissimo elemento, di solito innestato dietro l’orecchio del tuo cane (non è assolutamente doloroso), in cui sono riportate tutte le predette informazioni: l’addetto dell’asl, infatti, le raccoglie nel computer, le scarica nel microchip e procede, quindi, all’innesto dello stesso sul tuo cane. In questo modo, se si dovesse smarrire, una volta ritrovato da qualcuno, sarà molto semplice risalire alla sua identità: sarà, infatti, sufficiente leggere il microchip recandosi presso l’asl veterinaria più vicina. Ebbene, nonostante tutto ciò sia molto banale ed obbligatorio per legge, la tua testardaggine ti dice che non vuoi registrare il tuo cane. Ed allora, se non registri il tuo cane, ci sono delle sanzioni?

Mancata registrazione cane: le sanzioni

Nell’ipotesi di mancata registrazione del cane, la legge in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo ha previsto delle sanzioni a carico del proprietario/padrone del cane che omette di registrare il proprio animale. A questo proposito, si può consultare la legge regionale in materia, per avere maggiori informazioni a riguardo (è possibile trovarla facilmente su internet). Ad esempio, la legge regionale della Campania, prevede una sanzione fino a 464 euro per la mancata registrazione del cane e fino a 309 euro per la mancata apposizione del microchip. Pertanto, è buona regola procedere alla descritta registrazione, peraltro del tutto gratuita, evidentemente molto utile nel tuo interesse e per quello collettivo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube