Donna e famiglia | Articoli

10 cose che piacciono a una donna

2 settembre 2018


10 cose che piacciono a una donna

> Donna e famiglia Pubblicato il 2 settembre 2018



Cosa piace alle donne: l’importanza di ascoltarle e imparare a conoscerle, la loro unicità, i mille significati dietro alle loro parole e silenzi. Un piccolo galateo per avvicinarsi al mondo femminile.

Cosa piace a una donna? Probabilmente ti sarai posto questa domanda nell’avvicinarti all’universo femminile e con l’intenzione di carpirne i segreti per “fare colpo”. Ti do un’anticipazione, che sarà poi anche la regola delle regole di quello che vuole essere un piccolo galateo del mondo femminile: non esistono regole o trucchetti. I trucchi rimangono trucchi, possono essere svelati: per accostarsi alle donne bisogna essere autenticamente se stessi, non applicare strategie.  E la domanda “cosa piace alle donne” non deve far pensare il contrario: non si può infatti racchiudere le donne in una categoria unica. Ogni donna è un individuo a sé con proprie caratteristiche. E il segreto è capire proprio questo. Nell’articolo ti guiderò passo a passo all’interno di questo segreto, provando a individuare almeno dieci cose che piacciono alle donne, tenendo conto dell’unicità di ciascuna di esse.

Cosa piace di più a una donna? Essere ascoltata

La regola aurea di ogni rapporto è l’ascolto. Dire che a una donna piace essere ascoltata è un eufemismo: una donna merita di essere ascoltata, allo stesso modo in cui quando hai avuto bisogno di sfogarti lei ha saputo ascoltarti. Ascoltare ha due vantaggi: anzitutto è gratis, in secondo luogo è il modo più prezioso e diretto per farle capire quanto lei sia importante per te.

A ogni donna piace sentirsi importante. E ogni donna, a suo modo, lo è

Ci sono molti modi per far sentire importante una donna, ma l’unico veramente efficace è questo: fai in modo che lei si senta importante non perché così starà bene in tua compagnia, ma perché, in quanto persona con alle spalle una storia e proprie battaglie, ogni donna lo è.  Ricordati che mettere in atto apposite strategie allo scopo, come riempirla di regali costosi, non è la soluzione: questo tipo di atteggiamento, anzi, non solo non le farà credere di essere importante, ma la farà sentire manipolata e a lungo andare la allontanerà o, comunque, non creerà le fondamenta per un rapporto sincero e fondato sulla reciprocità.

Non sai cosa piace una donna? Impara a conoscerla

Conoscila, interessati ai suoi interessi e non etichettarli come “stupidi”. Non c’è nulla che faccia piacere una donna quanto la dimostrazione di interesse per le sue passioni. Non dico che dimostrare interesse sia sempre facile, ma sicuramente è ciò che devi cercare di fare se vuoi creare una sintonia reciproca. D’altronde, anche tu avrai passioni che non coincidono con quelle di lei: impara quindi a non mettere su un piedistallo i tuoi interessi a discapito dei suoi, allo stesso modo in cui non vorresti che ai tuoi sia data poca importanza.

Non sminuire le sue emozioni

Una sfera importante nella vita di una donna (e di ogni essere umano!) è l’emotività: sminuire le sue emozioni, magari riducendole a impulsi biologici privi di senso, è quanto di più sbagliato tu possa fare. Se lo facessi, dimostreresti solo egocentrismo e scarsa attenzione nei suoi confronti. Difficilmente, poi, in futuro lei si aprirà di nuovo con te.

Una donna lancia segnali dietro alle parole. Coglili

Le donne, specialmente se orgogliose, tendono a nascondere il proprio malessere. Anzi, è proprio quando una donna ha un problema interiore che ha più bisogno di capire se sei in grado di cogliere i segnali del suo star male. Cosa succede se non li cogli? Succede che una donna si sente trascurata e, nel tempo, rafforzerà la convinzione di non essere importante per te. Ti do un consiglio: quando capisci che qualcosa non va, non fermarti alle sue parole. Segui il tuo istinto e prova a chiederti cosa puoi fare per far sì che lei si apra e decida di parlarti del suo stato d’animo.

Ci sono segnali che non riesci a cogliere? Indaga, ma rispettando i suoi spazi

Interessarsi di una donna non significa tempestarla di domande. In generale, ogni qualvolta desideri che lei si apra con te, è bene che tu rispetti i suoi spazi e non faccia eccessiva pressione. A chi piacciono le pressioni? È importante che tu impari a capire quand’è il momento giusto per parlarle o, al contrario, per rimanere in silenzio e lasciarle i suoi spazi di riflessione.

Alle donne piacciono i complimenti? Sì, se sono educati e sinceri

Le donne amano ricevere complimenti, purché siano espressi in modo educato e – ovviamente – non ledano la loro dignità: un complimento sottovoce ben espresso, che le faccia sentire apprezzate, ma soprattutto sincero fa più rumore di mille complimenti “a stampino” e a voce alta, espressi sguaiatamente (fastidiosi, a dire il vero!). In particolar modo, ricordati che i complimenti che lasciano il segno sono quelli che riguardano qualcosa per cui una persona si sta impegnando o si è impegnata in passato, qualcosa che ci si è guadagnati con fatica oppure, più banalmente, qualcosa a cui si tiene (se la conosci, sai a cosa tiene!).

Per una donna parole e gesti sono tutto: dietro a entrambi, un mondo di significati

Dai importanza alle parole, dietro alle parole di una donna possono nascondersi migliaia di significati, ma sii anche presente con i fatti. Le donne sono al contempo molto attente alle parole che ai gesti, infatti anche i gesti hanno un peso rilevante. Un gesto di tutto rispetto, ad esempio, è fare un regalo. Ma poni attenzione: non credere che sia importante il regalo in sé. Un regalo può essere motivo di scontento oppure di felicità, perché ciò che conta è che, attraverso quel regalo, tu le farai capire se la conosci o meno, quanto in profondità, se la ascolti, se ti ricordi cosa dice e se dai o meno importanza alle sue passioni. Vedi quanti significati si celano dietro a un semplice regalo? Per la stessa ragione, un fiore può rendere più felice di regalo costoso: non è il prezzo ciò che conta!

Falle capire quanto è speciale

Falle capire che lei ti piace “così com’è”, non per una caratteristica fisica che con il tempo può sfiorire. Falle capire che lei è bella ai tuoi occhi, per tutto, per come parla, per i suoi discorsi, per il suo modo di ragionare, anche per il suo aspetto fisico ma che nessuna ruga o imperfezione potrà mai cambiare quella bellezza che tu vedi in lei e che la rende così speciale nella tua vita. Falle capire che lei ti piace perché è intrinsecamente lei, donna, perfetta nel modo in cui solo lei sa essere.

Non esistono regole. Ogni donna è unica

Tutte le regole precedenti possono essere considerate, nello stesso tempo, vere e false. L’ultima regola è che non esistono regole su ciò che piace a una donna. Ogni donna è unica nel suo genere: a una donna piace – ed è un fatto – essere trattata come essere umano unico ancora prima che come donna, appartenente a un genere. La concezione di “femminilità” può cambiare nei secoli e troppo spesso ha condizionato la vita delle donne, costrette a fare i conti con stereotipi come “le donne amano essere protette” o “le donne amano curare l’aspetto fisico”. Inutile e dannosa sarà qualunque trattazione che cerchi di racchiudere l’infinità varietà del mondo femminile all’interno di categorie prestabilite. Ci sono donne che amano sentirsi protette e donne che, invece, amano sperimentare la propria indipendenza. Il mio ultimo consiglio è quindi di avvicinarti alle donne senza pregiudizi ma soltanto con il desiderio di conoscerle, consapevole della sfida che si cela dietro a questa semplice azione, ma in realtà difficilissima, che è “conoscerla”.

di ESTER PROCOPIO


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI