Business | Articoli

Concessione gratuita strutture abbandonate: bando del Demanio

23 Luglio 2017
Concessione gratuita strutture abbandonate: bando del Demanio

In arrivo Cammini e dintorni, il bando del «turismo lento»:  il Demanio metterà a disposizione dei giovani under 40 alcuni siti abbandonati, da riconvertire.

Il prossimo lunedì 24 luglio 2017 sarà pubblicato il primo dei due bandi previsti per il progetto «Cammini e dintorni». Il progetto del Demanio, con la collaborazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Beni Culturali e di Touring Club Italiano, rivolto alla rivalutazione degli immobili abbandonati e i percorsi turistici da fare a piedi o in bici dando al tempo stesso ai giovani under 40 anni in Italia la possibilità di investire in un’attività ricettiva. Il bando era stato già annunciato a maggio (leggi anche Cicloturismo: case cantoniere e stazioni gratis per under40).

 

Cosa prevede il bando del progetto Cammini e dintorni?

Il primo dei due bandi previsti per il progetto «Cammini e dintorni» sarà pubblicato come abbiamo accennato il prossimo lunedì, 24 luglio 2017 e riguarda le strutture dislocate lungo gli itinerari storico-religiosi e i percorsi ciclopedonali da Nord a Sud d’ Italia: vecchie case cantoniere, locande, masserie, ostelli, ma anche piccole stazioni, caselli idraulici, ex edifici scolastici, torri, palazzi storici, monasteri e antichi castelli, tutti da recuperare. Sono in totale 46 i primi beni pubblici messi a disposizione.

L’obiettivo è quello di potenziare l’offerta turistico-culturale, migliorare la fruizione pubblica e regolare i flussi turistici diminuendoli per le destinazioni già sovraffollate.

Chi può partecipare a Cammini e dintorni?

Cammini e dintorni prevede il coinvolgimento di operatori privati o imprese, cooperative e associazioni composte in prevalenza da giovani under 40 per  strutture coinvolte, prevalentemente in disuso (se non in stato di abbandono) e situate lungo la Via Appia, la Via Francigena, il Cammino di Francesco, il Cammino di San Benedetto e le ciclovie Vento, Sole e Acqua.

Gli immobili saranno dati in concessione gratuita per 9 + 9 anni o in concessione di valorizzazione, fino a 50 anni.

Gli immobili dovranno essere rimessi a nuovo e diventare strutture turistiche: alberghi, ostelli, ma anche ad esempio ciclofficine.

Cammini e dintorni: secondo bando dopo l’estate

Dopo l’estate è prevista la pubblicazione di un secondo bando che include immobili di maggiore pregio che saranno concessi per un periodo massimo sempre di 50 anni. Il dettaglio in più infatti è che tutte le strutture si snodano lungo arterie percorribili a piedi o in bicicletta.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube