HOME Articoli

Lo sai che? Elezioni politiche e referendum 2013: rimborso spese di viaggio e agevolazioni per gli elettori

Lo sai che? Pubblicato il 5 febbraio 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 5 febbraio 2013

Sono state pubblicate le agevolazioni concesse dallo Stato per gli elettori che dovranno affrontare le spese di viaggio in vista delle prossime elezioni politiche e del referendum per il distacco di sette comuni della provincia di Belluno.

Il Ministero dell’Interno ha reso note le principali condizioni per accedere alle agevolazioni di viaggio a favore degli elettori che si dovranno recare nelle urne e votare presso il proprio Comune di residenza, in occasione delle prossime elezioni politiche e regionali del 24 e 25 febbraio 2013 e del referendum del 10 e 11 febbraio 2013 per il distacco di sette comuni della provincia di Belluno (Veneto) e la loro aggregazione alla regione del Trentino-Alto Adige.

Viaggi in treno

Trenitalia S.p.A. ha approvato alcune agevolazioni per i viaggi degli elettori residenti in Italia o all’estero. Le agevolazioni consistono nella riduzione del prezzo del biglietto fino al 70%.

Viaggi in mare

Le società di navigazione “Compagnia Italiana di Navigazione” e “Compagnia delle Isole” applicheranno, nell’ambito del territorio nazionale, le consuete agevolazioni a favore degli elettori residenti in Italia e di quelli provenienti dall’estero. L’agevolazione consiste nella riduzione del 60% sulla “tariffa ordinaria”.

Viaggi in autostrada

Il pedaggio sarà gratuito sia all’andata che al ritorno, per i soli elettori residenti all’estero, su tutta la rete nazionale.

Viaggi in aereo

Esclusivamente in occasione delle elezioni politiche e regionali (Lombardia, Lazio Molise), dei giorni 24 e 25 febbraio 2013, è prevista per gli elettori una riduzione del 40%, sul biglietto aereo di andata e ritorno alla sede elettorale di iscrizione, per i viaggi aerei effettuati sul territorio nazionale dal 17 febbraio al 4 marzo 2013. L’importo massimo rimborsabile è davvero minimo: esso, infatti, non può superare 40 euro per il viaggio di andata e ritorno per ogni elettore.

Peraltro, questa agevolazione sarà applicata solo dalle società Alitalia e Blue Panorama.

 

Altre agevolazioni di viaggio per alcune categorie di elettori residenti all’estero

Gli elettori residenti all’estero – negli Stati in cui non vi sono rappresentanze diplomatiche italiane, negli Stati con i cui governi non sia stato possibile concludere intese in forma semplificata e negli Stati che si trovino in situazioni tali da non garantire, anche temporaneamente, l’esercizio per via postale del diritto di voto – potranno ottenere il rimborso del 75% del costo del  biglietto di viaggio di seconda classe per il trasporto via treno, nave o aereo.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. ciao ragazzi e grazie x l’articolo, io sn un Italiano residente a londra, da un po ho avviato la procedura di iscrizione all’aire ma la tempistica e di 180 gg quindi nn saro’ messo nelle condizioni di poter esprimere il mio voto da qua, quindi da buon patriota mi sn comprato il biglietto aereo solo x dare il mio voto, sto cercando informazione relative al rimborso di questi biglietti anche solo del 75% sarebbero gia’ soldi risparmiati, potreste cortesemente farmi sapere quale legge prevede qst rimborso cosi da vedere se posso averne diritto o no.
    ringraziandovi anticipatamente vi mando un saluto dagli UK

  2. sono venuto a conoscenza solo dopo aver comprato il biglietto che potevo usufruire di uno sconto!dopo l’acquisto dei biglietti possibile ricevere un rimborso?se si come??

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI