Diritto e Fisco | Articoli

Multe stampate al computer senza il nome dell’agente: valide?

6 febbraio 2013


Multe stampate al computer senza il nome dell’agente: valide?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 6 febbraio 2013



I verbali per infrazioni del codice della strada vengono spesso stampati con sistemi meccanizzati che non contengono i nomi e le firme degli agenti: sul validità di tale pratica è ora intervenuta definitivamente la Cassazione.

 

Brutte notizie per i conducenti che hanno ricevuto multe stampate attraverso sistemi informatici: per la Cassazione [1] tali sanzioni sono valide anche se non contengono il nome dell’agente responsabile che ha immesso i dati della sanzione all’interno del computer. Questo perché, in caso di necessità, tale agente è comunque identificabile.

Dunque, il verbale di accertamento redatto con sistemi meccanizzati o di elaborazione dati non deve necessariamente indicare il nominativo dell’accertatore, ma lo può individuare solo con la qualifica da questi ricoperta e l’aggiunta della dicitura “pro tempore” [2].

Tale forma meccanizzata non rende nullo l’atto poiché il soggetto responsabile resta comunque identificabile attraverso l’indicazione del ruolo che svolge.

È quindi del tutto inutile, secondo la Cassazione, fare ricorso contro le multe stampate al computer e senza le firme o i nomi degli agenti: si rischia la condanna alle spese.

note

[1] Cass. sent. n. 2674 del 5.02.2013.

[2] Artt. 383 e 385 Regolamento di esecuzione e di attuazione del codice della strada.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI