Business | Articoli

Assegno nucleo familiare agli orfani: come fare

26 Lug 2017


Assegno nucleo familiare agli orfani: come fare

> Business Pubblicato il 26 Lug 2017



Ecco la procedura per accedere alle prestazioni, anche se i genitori lavoravano all’estero. Guida completa all’assegno familiare per gli orfani.

L’assegno al nucleo familiare spetta anche agli orfani. Ecco quali sono le condizioni per richiederlo. Ma prima partiamo come sempre da una definizione.

Cos’è l’Assegno al Nucleo Familiare?

L’assegno per il nucleo familiare è una prestazione che è stata istituita per aiutare le famiglie dei lavoratori dipendenti e dei pensionati da lavoro dipendente, il cui nucleo familiare sia composto da più persone e i cui redditi siano al di sotto delle fasce reddituali stabilite di anno in anno dalla legge.

Dal 1° gennaio 1998 spetta anche ai lavoratori parasubordinati (collaboratori coordinati e continuativi e liberi professionisti iscritti alla gestione separata dell’Inps) a particolari condizioni.

Questa ultima prestazione viene erogata direttamente dall’Inps e non anticipata dal committente, mentre per la generalità dei lavoratori dipendenti viene anticipata direttamente in busta paga dal datore di lavoro.

L’assegno per il nucleo familiare può essere pagato anche quando il nucleo sia composto da una sola persona che sia titolare di pensione ai superstiti (orfano o coniuge), a condizione che sia minorenne o maggiorenne inabile.

Esistono prestazioni familiari supplementari per orfani in regime comunitario, in Danimarca, Francia, Irlanda, Malta, Svezia e Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Quali sono i requisiti per accedervi?

Per ulteriori dettagli relativamente all’assegno al nucleo familiare, ti consigliamo di controllare il nostro approfondimento Cos’è l’Assegno al Nucleo Familiare: come fare richiesta.

Per conoscere gli importi per quest’anno ti consigliamo di controllare anche Assegni nucleo familiare 2017 – 2018: guida completa.

Prestazioni familiari per orfani: quali sono i requisiti?

L’Inps stabilisce i requisiti per accedere all’Assegno al nucleo familiare in circostanze in cui una famiglia residente in Italia chieda il pagamento dei trattamenti speciali orfanili a seguito del decesso di un genitore che abbia svolto attività lavorativa in uno o più Stati membri in cui è prevista tale prestazione [1]. L’Istituto funge anche da tramite, per consentire all’eventuale Istituzione estera competente di provvedere al pagamento per gli orfani residenti in Italia.

La condizione che determina l’avvio di questo flusso è la domanda di prestazioni, da effettuare con il modello SR174,  che può essere presentata dal genitore superstite, dal tutore o dall’orfano maggiorenne per gli orfani sia con diritto, sia in assenza di diritto a pensione di reversibilità.

Per conoscere i dettagli della pensione per i superstiti ti consigliamo di leggere Pensioni di reversibilità: la guida.

Prestazioni familiari per orfani: come presentare la domanda?

La domanda di prestazioni è da effettuare come accennato attraverso la presentazione del modello Sr 174 S.   Il modello può essere presentato all’Inps dal genitore superstite, dal tutore o dall’orfano maggiorenne per gli orfani sia con diritto, sia in assenza di diritto a pensione di reversibilità.

Il modello può essere presentato dal richiedente:

  • direttamente alla Struttura Inps di residenza (o di domicilio);
  • tramite un Ente di Patronato;
  • tramite il canale Pec;
  • tramite raccomandata con ricevuta di ritorno AR, allegando sempre copia del documento d’identità in corso di validità.

Assegno al nucleo per gli orfani di genitori che lavoravano all’estero

Qualora il defunto abbia prestato attività in più Stati membri, dopo aver ricevuto le informazioni dalle Istituzioni interpellate, la Struttura territoriale Inps che ha in carico la gestione della domanda individuerà l’Istituzione competente.

Invece, nel caso in cui il defunto abbia prestato attività lavorativa o sia stato residente in un solo Stato membro, l’Inps dovrà inviare direttamente i formulari all’Istituzione nazionale del medesimo Stato membro.

A seguito del ricevimento del formulario contenente la domanda, l’Istituzione estera potrà erogare le prestazioni orfanili direttamente sul conto del richiedente, secondo quanto previsto dalla normativa dello Stato membro competente.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI