Diritto e Fisco | Articoli

Novità RC auto: polizze più basse per chi ha la scatola nera

7 Febbraio 2013
Novità RC auto: polizze più basse per chi ha la scatola nera

Sconti sui premi delle polizze RCA per chi installa sulla propria auto la scatola nera: la rivoluzione è quasi pronta.

Un ulteriore passo avanti per il varo delle cosiddette “scatole nere” nelle auto: è stato appena pubblicato, in Gazzetta Ufficiale [1], il decreto del Ministero dei Trasporti con l’elenco dei requisiti tecnici che dovranno possedere tali apparecchiature.

Come noto, la legge [1] prevede che, nelle polizze relative all’assicurazione RCA,

l’assicurato  può acconsentire all’isntallazione, sul proprio veicolo, di meccanismi elettronici che registrano l’attività del mezzo (“scatole nere”); ciò gli darà la possibilità di fruire di riduzioni significative rispetto alle tariffe ordinarie.

Le apparecchiature dovranno essere sigillate e ancorate solitamente a elementi fissi dell’auto. Saranno alimentate a batteria. Dovranno determinare la posizione e la velocità del veicolo nel tempo. Dovranno essere controllabili a distanza, ai fini della verifica del corretto funzionamento. Dovranno garantire che i dati in essi immagazzinati non possano essere distrutti o modificati. Dovranno consentire l’individuazione tempestiva di eventuali tentativi di manomissione.

Per l’istallazione delle scatole nere sarà necessario:

– un ricevitore GPS, compatibile con la nuova costellazione Galileo, per la geo-radiolocalizzazione terreste tramite rete di satelliti artificiali;

– un dispositivo di telefonia mobile GPRS per la trasmissione dati tramite rete GSM – UMTS;

– una memoria flash e una RAM per la memorizzazione dei dati raccolti;

– un’antenna integrata wireless per comunicare con altri  dispositivi installati a bordo del veicolo;

– una batteria ricaricabile.

Da solo, tuttavia, questo decreto non basta. Sono necessari ancora due passaggi:

– un regolamento dell’Ivass (ex Isvap), di concerto con il Garante della Privacy, con cui si stabiliscano i modi di raccolta, gestione e utilizzo dei dati raccolti;

– un decreto del Ministro dello Sviluppo per definire lo standard tecnologico hardware e software per la raccolta, gestione e utilizzo dei dati raccolti.


note

[1] Art. 132, comma 1, del codice delle assicurazioni  private, di cui al decreto legislativo 7  settembre  2005,  n.  209,  come  da ultimo modificato dall’art. 32, comma 1, del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, recante “Disposizioni  urgenti  per  la  concorrenza,  lo sviluppo delle infrastrutture e la  competitività”,  convertito  con modificazioni dalla legge 24 marzo 2012, n. 27.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube