Diritto e Fisco | Articoli

Insegnare con la laurea in giurisprudenza

11 settembre 2018


Insegnare con la laurea in giurisprudenza

> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 settembre 2018



Tra i dubbi che accompagnano i laureati in giurisprudenza, sia durante il percorso di studi che dopo il conseguimento del titolo, c’è il timore sulla spendibilità della propria laurea sul mercato del lavoro.

I commenti più frequenti sono “se fai giurisprudenza poi puoi giocarti il titolo in diversi modi” oltre alla professione forense, magistratura, notariato e anche docente.  L’avvocatura ovviamente rimane la possibilità da tenere in forte considerazione, ma esaminiamo anche altri possibili sbocchi lavorativi. Per intenderci attività che specificamente richiedano l’uso del diritto e dove conoscere il diritto e necessario.

Come diventare un docente

Per chi ha una spiccata propensione all’insegnamento, la laurea in giurisprudenza offre la possibilità di insegnare nelle scuole secondarie di II grado con la classe di concorso A-46 (ex A019 ) scienze giuridico – economiche.

Per capire se al vostro piano di studi è necessario integrare alcune materie indicate per l’insegnamento della CdC A-46, potete consultare la pagina dedicata alla Tabella A delle nuove classi di concorso del MIUR.

Per poter accedere al mondo della scuola il laureato in giurisprudenza può effettuare due percorsi paralleli: l’invio della domanda di messa a disposizione e l’inserimento nelle graduatorie.

Invio della domanda di messa a disposizione

La domanda di messa a disposizione per supplenze è sicuramente un buon modo per provare ad effettuare una prima esperienza di insegnamento, pur non avendo l’abilitazione,  inviando la propria disponibilità con cui l’aspirante docente si propone per eventuali posti vacanti e sostituzioni di durata più o meno breve nelle scuole pubbliche.

Doocenti.it si occupa proprio dell’invio delle domande di messa a disposizione, è infatti sufficiente investire pochi minuti per poter entrare in contatto con centinaia di istituti in tutta Italia.

Il servizio è garantito con modalità soddisfatti o rimborsati, questo significa che doocenti.it garantisce un rimborso totale dell’importo versato se non sei soddisfatto del servizio offerto.

Inserimento nelle graduatorie

Un altro aspetto molto importante per chi vuole diventare insegnante è l’inserimento nelle graduatorie e l’acquisizione dell’abilitazione all’insegnamento.

Con la laurea in giurisprudenza si può partecipare a diversi concorsi nel settore pubblico, come ad esempio il concorso in Magistratura, per notaio e più in generale le selezioni indette dal Ministero della Giustizia, molti però non sanno che si può partecipare anche al concorso scuola che si terrà nel 2018/2019 che permette a tutti i laureati vecchio ordinamento e/o magistrali di accedere al percorso per acquisire l’abilitazione all’insegnamento purché siano in possesso anche dei 24 CFU nelle materie Atropo- Psico- Pedagogiche richiesti dal MIUR.

L’acquisizione dell’abilitazione all’insegnamento è un passo molto importante per tutti gli aspiranti docenti poiché permette di scalare molto più in fretta le graduatorie e quindi accedere prima alla cattedra di ruolo.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI