Diritto e Fisco | Articoli

Incidente stradale: cintura di sicurezza non necessaria per il risarcimento

8 febbraio 2013


Incidente stradale: cintura di sicurezza non necessaria per il risarcimento

> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 febbraio 2013



Cintura di sicurezza non sempre necessaria per ottenere il risarcimento del danno per un sinistro stradale: parola del Tribunale di Milano.

 

Le assicurazioni si aggrappano a qualsiasi motivazione pur di ridurre il risarcimento a chi subisce un sinistro stradale. Tipico è il caso della cintura di sicurezza. In genere, chi non indossa la cintura di sicurezza e subisce un incidente con lesioni personali non può chiedere l’indennizzo proprio per il fatto di non aver rispettato il codice della strada e non aver adottato le necessarie precauzioni per evitare danni alla propria persona.

Ma non è sempre così, almeno secondo un giudice di Milano. La decima sezione del Tribunale meneghino, infatti, ha dichiarato che il risarcimento alla vittima del sinistro che non indossava la cintura spetta anche qualora le lesioni si sarebbero comunque prodotte, data la dinamica dell’incidente, a prescindere dall’uso della cintura.

Nel caso di specie, in particolare, la perizia redatta dal consulente tecnico d’ufficio, nominato dal giudice, aveva dichiarato che i postumi invalidanti, subiti dalla vittima a seguito dell’urto, si sarebbero comunque prodotti anche con l’uso della cintura di sicurezza.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI