Business | Articoli

Borse di studio ai figli di dipendenti pubblici

7 Agosto 2017


Borse di studio ai figli di dipendenti pubblici

> Business Pubblicato il 7 Agosto 2017



Arrivano Super Media, Homo Sapiens Sapiens e Programma Itaca, i bandi finanziati attraverso il Fondo Credito. Ecco le scadenze e come fare domanda.

Aprono i bandi Inps rivolti ai figli dei dipendenti pubblici, compresi quelli della scuola.

I bandi sono rivolti a tutti gli studenti delle scuole medie e superiori promossi alle classi successive o per chi abbia conseguito il diploma quest’anno:  le borse di studio per i figli dei dipendenti e dei pensionati pubblici rientrano nei benefici sociali forniti dall’ente agli iscritti, e vengono finanziate attraverso il Fondo Credito.

 

Chi può richiedere le borse di studio?

Possono partecipare al bando per le borse di studio i figli dei lavoratori dipendenti e dei pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali o alla Gestione magistrale che abbiano studiato in istituti scolastici e università, statali o legalmente riconosciuti;

  • scuole italiane all’estero;
  • scuole europee all’interno dell’UE (Unione Europea);
  • istituti stranieri, i cui corsi siano legalmente riconosciuti equivalenti a quelli italiani.

È necessario che lo studente soddisfi tutti i requisiti presenti nello specifico bando per cui presenta domanda (requisiti di merito e valori Isee).

 

Chi può partecipare?

A seconda del tipo di scuola presso cui si è frequentato l’anno scolastico, esistono differenti tipologie di borse di studio. Il numero di borse di studio che l’Inps mette a disposizione è limitato. Per questo motivo per l’assegnazione vengono stilate delle graduatorie che tengono conto sia del merito scolastico (media voto) che del valore Isee del nucleo familiare di appartenenza dello studente.

Ecco il dettaglio di ciascuno dei bandi.

Borse di Studio Super Media

Il bando di concorso Supermedia è riservato a:

  • gli studenti delle scuole secondarie di primo grado che frequentano l’ultimo anno e devono quindi fare l’esame di terza media;
  • studenti delle scuole secondarie di secondo grado iscritti ai primi quattro anni delle scuole superiori in licei, istituti tecnici, istituti magistrali, istituti professionali, corsi pre-accademici di conservatori di musica;
  • studenti di corso di formazione professionale di durata non inferiore a 6 mesi;
  • studenti delle scuole secondarie di secondo grado iscritti all’ultimo anno (il quinto) e che devono quindi conseguire il titolo di studio (diploma).

Per quanto riguarda gli studenti delle scuole medie e superiori che partecipano al bando per la frequenza dell’anno scolastico, questi devono essere stati promossi nell’anno scolastico con una media di almeno 8/10, non devono essere in ritardo nella carriera scolastica per più di un anno e devono avere un determinato valore Isee minorenni o Isee ordinario. Per gli studenti del quinto anno delle superiori che partecipano al bando, questi devono aver ottenuto il diploma con una votazione di almeno 80/100, oltre a non essere in ritardo di più di un anno nella carriera scolastica e avere un determinato Isee.

Borse di Studio Programma Itaca

Si tratta di un bando di concorso per l’assegnazione di borse di studio per soggiorni scolastici all’estero, riservato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado (cioè le scuole superiori) che frequentino un intero anno scolastico, o parte di esso, presso scuole straniere localizzate all’estero. La borsa di studio Itaca copre in modo parziale o totale il corso del soggiorno scolastico all’estero (in un paese europeo o extra europeo), le spese di alloggio in famiglie, college o residenze scolastiche, le eventuali spese per il visto, la copertura assicurativa e le spese del viaggio e del vitto durante il soggiorno.

Per partecipare è necessario essere stati promossi senza debiti formativi, essere iscritti, al momento della domanda alla classe seconda o terza di una scuola secondaria di secondo grado, e non essere in ritardo (cioè essere stati bocciati) per più di un anno.

Borse di studio Homo Sapiens Sapiens

Si tratta di borse di studio per la formazione di livello post secondario, universitario, post universitario e professionale. Le borse di studio Sapiens Sapiens riguardano quindi:

  • borse di studio universitarie: per l’ottenimento della laurea, laurea specialistica, laurea al Conservatorio o Istituti Musicali pareggiati e Accademie di Belle Arti;
  • borse per corsi di specializzazione: frequenza e conseguimento del titolo di studio relativo a corsi universitari di specializzazione;
  • borse per Borse per Master Universitari: per il conseguimento del primo Diploma di Master Universitario di primo o secondo livello;
  • borse per Corsi Universitari di Perfezionamento: per la frequenza e il conseguimento del primo Attestato di Corso Universitario di perfezionamento;
  • borse per Dottorato di ricerca: per la frequenza e il conseguimento del primo diploma di dottorato di ricerca presso un’università italiana o estera;
  • borse per Stage in azienda: per la frequenza da parte di giovani neolaureati a stage in aziende

Per le borse di studio universitarie gli studenti dell’Università per poter partecipare al bando devono avere una media voto media di almeno 26/30 o devono essersi laureati con una votazione di almeno 95/110. Per le borse di studio per i corsi post-universitari, invece la votazione è richiesta un voto di laurea o di laurea specialistica di 99/110 o superiore. In ogni caso gli studenti devono avere meno di 32 anni e un determinato valore ISEE riferito al nucleo familiare dell’iscritto.

Come fare domanda per i bandi?

Per partecipare ai vari bandi di concorso, la domanda deve essere presentata per via telematica dal genitore nel caso in cui il figlio studente sia minorenne, oppure direttamente dallo studente nel caso in cui questi sia maggiorenne.

Per fare domanda on line è necessario essere in possesso dell’apposito Pin Inps per accedere all’area riservata (maggiori dettagli su Cos’è il Pin dispositivo Inps?). La scadenza è fissata per il prossimo 20 ottobre.


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. buongiorno vorrei sapere se per dipendenti pubblici sì intendono anche dipendenti di poste italiane

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA