Business | Articoli

Azienda agricola: degustazione in fattoria come in agriturismo. Le novità nel decreto del Fare

2 Settembre 2013
Azienda agricola: degustazione in fattoria come in agriturismo. Le novità nel decreto del Fare

Novità contenute nel decreto del Fare: introdotte svariate semplificazioni; oltre a vendere per asporto, i produttori potranno far consumare i loro prodotti in azienda ma senza servizio al tavolo.

Con la recente conversione in legge del Decreto del Fare, sono state introdotte semplificazioni per gli agricoltori che vogliono vendere direttamente i loro prodotti al consumatore.

Ricordiamo che l’attuale legge prevede che l’azienda agricola debba essere iscritta al registro imprese; inoltre, il titolare e gli amministratori non devono essere stati condannati per reati in materia di igiene e frodi alimentari; la prevalenza dei prodotti propri va misurata sul fatturato complessivo delle vendite dirette.

Rispetto alla precedente normativa [1], la novità di spicco è costituita dalla possibilità, concessa ai produttori agricoli, non solo di vendere per asporto, ma anche di far consumare i loro prodotti direttamente in azienda, ossia utilizzando i locali e arredi dell’impresa (e a condizione che rispettino le norme sanitarie).

Tali agricoltori però non potranno organizzare “il servizio assistito di somministrazione”: il che significa che non potrà essere previsto il servizio al tavolo tipico dei ristoranti. Dunque, il tutto dovrà avvenire mediante ritiro di alimenti e bevande direttamente da parte del cliente al banco di servizio e la degustazione nei posti riservati. Di fatto si tratta di un forma ridotta di agriturismo.

Se il problema del fattore è il reperimento dei locali ove svolgere tale attività, il decreto del Fare lascia ampia libertà di manovra. Infatti, detta vendita potrà svolgersi in qualsiasi locale, a prescindere dalla sua destinazione urbanistica (che potrebbe quindi essere anche residenziale). Peraltro, per il solo fatto dello sfruttamento a tale scopo, il locale utilizzato non verrà considerato a uso commerciale.

Semplificazioni

Non è tutto. La riforma aggiunge poi una serie di semplificazioni per l’avvio delle molteplici modalità di vendita diretta:

– per la vendita nella azienda (in locali o aree all’aperto) non serve alcuna comunicazione di inizio attività al Comune;

– per la vendita itinerante (presso abitazioni eccetera,di qualsiasi comune) serve la comunicazione preventiva al Comune sede dell’azienda e non dove si esercita;

– per la vendita su aree pubbliche è necessaria la comunicazione preventiva al Comune sede del/i posteggio/i;

– per la vendita in locali fuori della azienda serve la comunicazione preventiva ai Comuni dove sono ubicati;

– per la vendita tramite internet serve la comunicazione preventiva al Comune sede dell’azienda;

– per la vendita nelle sagre, eventi religiosi, politici e per la promozione dei prodotti tipici non serve alcuna comunicazione.

Nei casi in cui è prevista la comunicazione, la vendita può essere avviata dalla data del suo invio.


note

[1] La versione aggiornata dell’articolo 4 del Dlgs 228/01 comprende le norme nazionali sulle varie tipologie di vendita diretta degli agricoltori assieme al Dm 20 novembre 2007 che regola i mercati riservati a questo tipo di vendita. A ciò si aggiunge ora anche l’art. 30-bis e il comma 8-bis dell’articolo 4del D.L. 69/13.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube