HOME Articoli

Miscellanea Arriva l’Imu su ombrelloni e cabine dei lidi

Miscellanea Pubblicato il 8 febbraio 2013

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 8 febbraio 2013

Altro che restituita: la tanto discussa Imposta municipale unica sugli immobili (IMU), terreno di battaglia di politici, banchieri e cittadini, potrebbe trascinarsi, la prossima estate, sulle nostre spiagge, sotto gli ombrelloni più cari che si siano mai conosciuti.

C’è chi la vuole ridurre e chi promette di toglierla, chi addirittura si impegna di restituirla. E c’è anche chi invece intende estenderla agli ombrelloni e alle cabine dei lidi balneari.

Non è una provocazione, ma una seria proposta appena avanzata, in vista della prossima stagione estiva, dal sindaco Andrea Gnassi.

L’ombrellone – sostiene il sindaco romagnolo – costituisce una vera e propria rendita per i bagnini che li affittano ai bagnanti: una rendita “quasi immobiliare”, posto che viene piazzato sul suolo pubblico; pertanto non vi è ragione di esentarli dal pagamento dell’imposta sugli immobili.

Del resto – continua il primo cittadino – i bar e i chioschi già pagano l’Imu; perché allora non dovrebbero pagarla anche le cabine e gli ombrelloni? Il solo fatto che questi ultimi siano strutture di facile rimozione, al contrario dei bar che sono invece di difficile rimozione, non è una valida ragione per giustificare una disparità di trattamento. Per cui: tassa per tutti!

Alla sommossa dei bagnini, che predicono la fine delle attività turistiche, il sindaco replica assicurando che i proventi verranno utilizzati per riqualificare le spiagge. Già!… – verrebbe da ribattere al sindaco – …spiagge riqualificate, ma vuote!


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI