Diritto e Fisco | Articoli

Scadenza assicurazione RCA e validità nei 15 giorni dopo: l’agenzia deve avvisare il cliente 30 giorni prima

11 Febbraio 2013
Scadenza assicurazione RCA e validità nei 15 giorni dopo: l’agenzia deve avvisare il cliente 30 giorni prima

Con l’eliminazione del rinnovo tacito del contratto di polizza RCA non è venuta meno la copertura assicurativa fino a 15 giorni dopo la scadenza. Inoltre l’assicurazione deve avvisare il cliente 30 giorni prima della scadenza.

Dopo la recente riforma che ha escluso la possibilità del rinnovo tacito delle polizze assicurative, molti sono i consumatori che ancora si chiedono se viga o meno il regime dell’ultrattività della polizza RCA nei 15 giorni successivi alla scadenza del contratto. Il dubbio – legittimo – è sorto perché si era effettivamente creato un vuoto normativo con l’entrata in vigore della nuova norma [1].

Il dubbio è stato risolto dalla stessa legge [2] che ha disposto l’obbligo, per l’impresa di assicurazione, di avvisare il contraente della scadenza del contratto di assicurazione, almeno 30 giorni prima della stessa scadenza. Inoltre l’Assicurazione ha anche l’obbligo di mantenere operante, fino a 15 giorni dopo la scadenza del contratto, la garanzia prestata con il contratto assicurativo


L’assicurato ha tempo fino a 15 giorni dopo la scadenza del contratto di assicurazione per rinnovare la polizza, ferma restando, anche in tale periodo, la piena copertura assicurativa.

In tali 15 giorni egli può scegliere se stipulare la RCA con una nuova compagnia o rinnovare la polizza con la precedente compagnia. Quest’ultima, comunque, almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto, deve avvisare il cliente dell’imminente scadenza.

note

[1] Decreto legge n. 179 del 18.10.2012.

[2] Legge 17.12.2012 n. 221 art. 22, di conversione in legge con modifiche del Decreto legge n. 179/2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube