Business | Articoli

Multe: il drone rileva le infrazioni

5 Agosto 2017


Multe: il drone rileva le infrazioni

> Business Pubblicato il 5 Agosto 2017



È entrato in funzione, sulle strade nei dintorni di Bordeaux, un nuovo strumento nelle mani delle forze dell’ordine.

In Francia, precisamente a Bordeaux, la Crs Autoroutière d’Aquitaine punta ad un servizio di monitoraggio aereo ed utilizza un drone che osserva i guidatori dall’alto.

Dopo autovelox, tutor e telelaser, dunque, arriva un nuovo strumento nelle mani delle forze dell’ordine, per rilevare le infrazioni degli automobilisti, per verificare il comportamento sulle strade e, in caso di necessità, emettere la multa.

Nuovi autovelox volanti

L’apparecchio utilizzato , con circa 45 cm di diametro, si alza ad una quota di 30 metri e da lì monitora il traffico: attualmente è dispiegato su diversi punti dell’autoroute A10, una strada che collega Bordeaux a Parigi. La telecamera del drone osserva le vetture e aiuta gli agenti della Stradale segnalando eventuali comportamenti illegali, come il sorpasso a destra o il mancato rispetto della distanza di sicurezza. In pratica il drone lavora in sinergia con la polizia: le pattuglie che sono posizionate nelle vicinanze dell’apparecchio ricevono le immagini in tempo reale e, una volta constatata un’infrazione, possono intercettare il trasgressore per procedere con la contestazione e conseguente multa.

Francia: droni sull’autostrada

In Francia i droni sono già utilizzati anche da alcune autostrade, per fornire le informazioni sulla situazione del traffico. Per tanto dopo una prima fase di sperimentazione, la scorsa estate, si è constatato che il drone riesce a controllare fino a 15 veicoli all’ora, un risultato eccellente se confrontato con i 5-6 possibili adottando la strumentazione di terra. L’apparecchio ha un costo operativo di circa 10 centesimi per ogni ora di volo, un investimento ampiamente compensato dall’incremento della sicurezza sulle strade. Le autorità francesi si sono ritenute soddisfatte dal progetto, al punto da cominciare ad ideare un servizio di “pattuglie di droni” su numerose strade ad alto tasso di traffico.

 

Drone pattuglia in Italia?

Gli automobilisti italiani per adesso possono stare tranquilli: non sono stati avvistati droni sulle nostre strade. Tra l’altro, per le nostre leggi, sarebbero obbligatori cartelli appositi per segnalarne la presenza, come già accade con autovelox e tutor. Non è però da escludere, possa diventare una nuova frontiera dei controlli delle infrazioni sulle strade.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI