Business | Articoli

Ddl concorrenza: buone notizie sulle Rc Auto

4 Agosto 2017
Ddl concorrenza: buone notizie sulle Rc Auto

L’assicurazione Rc auto diventa più economica e in linea con le innovazioni tecnologiche. Vediamo le novità introdotte.

L’assicurazione rc punta a ridurre le frodi ma anche a rendere più efficienti i risarcimenti: diventa più economica e in linea con la tecnologia che avanza. Questo è quello che è contenuto nella legge sulla Concorrenza, che diventerà pienamente operativa appena i 22 decreti che l’accompagnano saranno pronti. Vediamo in dettaglio le novità del Ddl Concorrenza.

Falsi testimoni e scatola nera: novità nel Ddl Concorrenza

Per evitare i finti testimoni nei sinistri stradali con soli danni alle cose, la loro identificazione sul luogo dell’incidente deve risultare dalla denuncia o comunque dal primo atto formale del danneggiato.  Sempre in ottica anti frode, se uno dei veicoli coinvolti nel sinistro è dotato di scatola nera (meccanismo elettronico che registra l’attività della vettura) , le risultanze del dispositivo formano piena prova nei procedimenti civili.

Inoltre si avrà una polizza scontata per gli automobilisti che accetteranno l’ispezione del veicolo, l’installazione della scatola nera o di altri dispositivi che impediscono l’avvio del motore se si ha bevuto troppo. I costi del montaggio di questi strumenti sono a carico della compagnia assicurativa.

Nuovi sconti per zone a rischi e tabella unica

L’Ivass (ovvero l’istituto di controllo delle assicurazioni), entro 3 mesi dall’entrata in vigore della norma, dovrà definire i criteri con cui le compagnie applicheranno anche uno sconto a chi risiede nelle province con più incidenti stradali e non abbia provocato sinistri negli ultimi 4 anni. Lo sconto vale per i nuovi contratti o per il rinnovo di quelli in essere.

Per garantire il diritto delle vittime dei sinistri si predispone una specifica tabella, unica su tutto il territorio nazionale, delle menomazioni all’integrità psico-fisica (anche detta delle macrolesioni). Il Ddl Concorrenza stabilisce fra l’altro che l’assicurazione, prima di far sottoscrivere la polizza al proprio cliente, è tenuta a informarlo, in modo corretto, trasparente ed esaustivo, dei premi offerti da tutte le imprese concorrenti relativamente al contratto base. Questi dati dovranno essere resi disponibili sul Web, consultabili sul sito internet dell’Ivass e senza obbligo di stampa su carta. L’assicurazione è anche obbligata a fornire informazioni sui premi offerti da almeno due imprese di assicurazione relativamente al medesimo contratto base.

Rca: no al tacito rinnovo

Il principio della durata annuale del contratto Rc Auto e del divieto di rinnovo tacito viene esteso anche ai contratti per i rischi accessori (ad es. incendio e furto), se stipulati in abbinamento alla prima polizza. Per le altre polizze danni resta invece il tacito rinnovo.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube