Business | Articoli

Bonus asili nido: 65 mila domande presentate

13 Agosto 2017
Bonus asili nido: 65 mila domande presentate

A 20 giorni dalla data di avvio della procedura  il budget totale impegnato ad oggi è pari a euro 35.781.328,81. Quanto manca al termine delle risorse?

Sono quasi 65 mila le domande per il contributo per l’asilo nido presentate all’Inps a 20 giorni dalla data di avvio della procedura. A renderlo noto l’Inps. Vediamo quanto manca per il totale esaurimento dei fondi.

Bonus Asili nido: quanto manca all’esaurimento delle risorse?

Il budget totale impegnato ad oggi è pari a 35.781.328,81 euro, su un plafond complessivo di 144 milioni di euro assegnati per l’anno 2017. Il contributo riguarda  il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati (leggi anche Bonus asilo nido: via alle domande, la guida e Bonus asilo nido 2017: ecco a chi spetta).

Le richieste sono così suddivise:

  • 964 domande attraverso i servizi online per il cittadino;
  • 537 domande tramite gli Enti di Patronato;
  • 927 domande attraverso i servizi del contact center.

Come fare domanda per il bonus asili nido 2017?

È possibile richiedere il bonus di 1.000 euro per i bimbi nati a partire dal 1° gennaio 2016 già dal 17 luglio. Per ottenere il bonus non è richiesto l’Isee ma è necessario attestare l’iscrizione al nido per accedere al beneficio.

Le domande potranno essere presentate fino al 31 dicembre di quest’anno e il bonus potrà essere utilizzato anche per l’assistenza, presso il proprio domicilio, di bambini affetti da gravi patologie croniche.

Chi può fare domanda per il bonus asili nido 2017?

Il beneficio è riconosciuto a residenti in Italia, con cittadinanza italiana o comunitaria, e agli extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo o, di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari. Diritto al bonus anche per i cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o lo status di protezione sussidiaria. La domanda dovrà essere presentata da chi ha sostenuto la spesa per il nido. In caso di assistenza familiare è richiesto il certificato medico e chi presenta la domanda deve essere convivente con il bimbo.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube