Business | Articoli

WhatsApp: nuovo aggiornamento di stati e note vocali

14 Agosto 2017


WhatsApp: nuovo aggiornamento di stati e note vocali

> Business Pubblicato il 14 Agosto 2017



Il nuovo update introdurrà all’interno della piattaforma una novità, dalla colorazione alla registrazione in background dei messaggi. I dettagli.

WhatsApp continua ad evolversi per offrire ai suoi iscritti sempre nuove funzionalità in grado di rendere l’esperienza d’uso dell’applicazione sempre più piacevole. L’ultima novità arriva dalla versione beta dell’app per Android, la release 2.17.291: si testano gli stati colorati molto simili a quelli di Facebook, presenti dallo scorso anno sul social network.

 

Stati WhatsApp colorati

La funzione è in fase di rollout per chi utilizza la versione beta, quella in cui nel tab «Status» appare l’icona di una matita che permette di descrivere le proprie sensazioni del momento.

Per capire se la novità è già presente sul nostro smartphone basta recarsi sulla scheda relativa agli stati per verificare nell’angolo basso a destra l’eventuale presenza di un tondino raffigurante una matita: la pressione sul tasto dedicato darà accesso alla schermata di composizione dello stato dalla quale si potrà scrivere e formattare il testo, aggiungere emoticon e, eventualmente, scegliere il colore dello sfondo più adatto a ciò che si vuole trasmettere.

Note vocali e modalità privata

Con l’ultima versione di WhatsApp, inoltre, è già possibile registrare messaggi audio direttamente dall’app, anche in background. Questa funzione non va a sostituire le note vocali: per registrare audio in questo modo, è necessario cliccare sul tasto allega e successivamente su audio: si può registrare un audio mentre si fa altro e poi riascoltarlo e inviarlo con calma, essendo sicuri che i toni usati siano quelli che si volevano usare.

WhatsApp: come si ascoltano privatamente le note vocali?

Ma come non fare ascoltare a persone intorno a noi questi messaggi? Non tutti sanno che basta avvicinare il telefono all’orecchio per riprodurre il file audio attraverso lo speaker di chiamata invece che dall’altoparlante acustico. Il software riconosce tramite il sensore di prossimità la posizione del telefono e passa l’audio in modalità privata come se fosse una normale conversazione. Inoltre, cambiamo posizione e dall’orecchio passiamo alla modalità normale, la riproduzione del file si interromperà e dunque non ci saranno problemi di audio in vivavoce per errore.

note

Autore immagine: Pixabay.com


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA