Tech | Articoli

Come liberare la memoria del telefono

30 settembre 2018


Come liberare la memoria del telefono

> Tech Pubblicato il 30 settembre 2018



Il tuo telefono è sempre più lento, ti avvisa di liberare memoria, o addirittura non riesci ad aprire la lista dei contatti. Una soluzione per te c’è, ecco una semplice guida.  

Non tutti sono in possesso di un iPhone/smartphone con una memoria ROM molto spaziosa, o comunque in cui allocare una Micro SD (memoria esterna) di grandi dimensioni. La maggior parte dei modelli di smartphone di qualità medio – bassa, ha una memoria limitata ed è in grado di ospitare una memoria esterna non superiore a 16 GB. Le recenti applicazioni occupano sempre più spazio, così come i contenuti multimediali: nessuno è disposto a rinunciare a foto, video e musica di alta qualità. E però, il tuo smartphone, ti allerta ricorrentemente con una notifica: memoria telefono insufficiente o liberare spazio nella memoria del telefono. Puoi già ritenerti fortunato, perché non tutti i telefonini hanno questa impostazione, alcuni rallentano improvvisamente e senza preavviso, rendendo difficile effettuare qualsivoglia operazione, anche una semplice telefonata. Se vuoi sapere come liberare la memoria del telefono, continua a leggere questo articolo.

Primi passi: come rendere il telefono più veloce e ottenere più spazio

È evidente che per continuare ad usare il tuo dispositivo bisogna in qualche modo trovare un rimedio. Puoi iniziare acquistando una Micro SD, dove spostare App, immagini, foto e video. Se non sei capace di accedere ai vari menù del telefono per fare questi spostamenti, usa l’App “File to SD card”, la puoi scaricare dal Play Store, è semplice ed intuitiva, così potrai copiare e trasferire files dalla memoria interna a quella esterna con estrema facilità. Qualora non fosse sufficiente la memoria che hai a disposizione, puoi affidarti ad alcuni siti di file hosting (archiviazione file, tipo Dropbox) che offrono uno spazio gratuito dove caricare documenti e contenuti vari, il tutto tramite una registrazione, laddove però i tuoi dati di accesso finissero nelle mani di malintenzionati, i files caricati non sarebbero più in sicurezza.

Installare app lite  

Quando anche la memoria esterna è piena, e non si vuole usufruire del sopradetto servizio, ti trovi a prendere una decisione non sempre piacevole, tipo cancellare foto, video e musica, ti concentri su quei files ormai ritenuti “non utili”, oppure ti affidi a dei programmi “miracolosi” che promettono di accelerare il tuo dispositivo con un solo click, ma spesso non basta. Anzi, se il tuo smartphone non è recentissimo, rischi di peggiorare le cose, in quanto ogni App incide sulle sue funzionalità, impegnando un’altra memoria, la cosiddetta RAM, quindi più applicazioni installi, più rischi di rallentare il tuo telefono. Una soluzione a tutti questi problemi c’è, non è semplicissima ed ha delle piccole conseguenze, perlopiù accettabili. I principali produttori di applicazioni si sono resi conto di questa esigenza ed hanno fornito delle versioni più leggere dei propri programmi, installa quindi le versioni Lite di Facebook, Messenger e Crome, questa opzione ti consente di risparmiare una non indifferente porzione di memoria (tra i 300 MB ed i 600 MB). Basterà andare nel Play Store e digitare il nome dell’App a cui sei interessato, installala ed il gioco è fatto. Addirittura, è possibile accedere a Facebook direttamente dal tuo browser (crome, opera, firefox etc), ossia l’applicazione che utilizzi per navigare in internet, ma è un’opportunità alla quale ricorrere solo in casi estremi, in quanto molto scomoda.

Disattivare app inutili o inutilizzate

Il terzo passaggio da fare è strettamente collegato al precedente, disattiva le App di sistema inutilizzate o inutili, per esempio: meteo, email, maps, google+, le versioni non Lite di Facebook, Messenger e Crome (molti telefonini hanno le versioni integrali installate come applicazioni di sistema) etc., tali applicazioni continueranno ad occupare un minimo spazio, ma rimarranno silenti, non si aggiorneranno e non impegneranno ulteriore memoria. Disattivare le applicazioni è semplicissimo, accedi alle impostazioni, poi al menù applicazioni ed entra in ciascuna di esse, clicca su disattiva e conferma.

Cancellare cronologia, cache e dati delle app del telefono

Se tutto quanto sopra detto non avesse dato i frutti sperati, passa alle maniere forti, ossia liberare più memoria possibile. Accedi al tuo browser, cliccha su cronologia (ogni browser ha un modo diverso di visionare il menù in cui si trova la voce “cronologia”) e svuotala del tutto, cliccando su cancella dati di navigazione (l’operazione potrebbe comportare la perdita di username e password di accesso a siti internet, alcuni browser consentono di preservare tali dati). Se noti un miglioramento puoi anche fermarti a questo passaggio, altrimenti prosegui. Munisciti di santa pazienza e accedi nuovamente al menù “impostazioni”, cerca la voce “applicazioni” (o App), clicca: si aprirà un elenco con tutti i programmi installati sul tuo telefono. Da qui si potrà accedere ad ogni singolo programma e liberare memoria. Esempio, vai sull’App “Google”, clicca sulla voce “memoria”, poi su “cancella cache” e “cancella dati”. L’App “Google” ti aggiorna sui tuoi interessi, invia feed personalizzati, aggiornamenti su meteo, sport, film e notizie (svuotare cache e memoria non comporterà grandi perdite), ugualmente puoi fare con Google+ (community in cui si condividono passioni, interessi etc.), Gboard (tastiera Google), Google Maps (consente navigazione GPS in tempo reale) ed altre applicazioni. Occhio però a non esagerare, ogni applicazione ha una sua utilità, evita pertanto di apportare delle modifiche alle principali app di sistema, se per esempio decidessi di svuotare la cartella “contatti”, finiresti per perdere tutti i numeri salvati sul telefono.

Ripristino impostazioni di fabbrica

Se ultimati tutti i passaggi il tuo smartphone continuasse a dare problemi, non ti resterebbe che procedere al passo conclusivo, che nessuno vorrebbe mai fare, ossia il “ripristino delle impostazioni di fabbrica”, una vera disdetta, perché significherà perdere tutto: contenuti multimediali, contatti (numeri salvati sullo smartphone), documenti etc.. Pertanto, meglio fare un bel backup e salvare foto, video e musica su una memoria esterna! Verifica poi se il backup sul tuo account Google è attivo, aprendo le impostazioni, andando nella voce “Account” e poi selezionando la voce relativa al tuo indirizzo Gmail. Per salvare i tuoi contatti, importali sulla SIM o sul tuo account Google, procedi in questa maniera: dal menù “contatti”, clicca sui “3 puntini” in alto a destra, poi su “importa/esporta”, seleziona la voce “telefono”, clicca su “avanti”, seleziona il tuo account Google, vai “avanti”, seleziona tutti i tuoi contatti (mettendo la spunta) e clicca su ok, così facendo tutti i numeri di telefono presenti sul telefono saranno salvati sul tuo account e potrai utilizzarli anche dopo il reset del dispositivo. Good luck!


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI