Business | Articoli

Rinnovi ogni 4 settimane: multa salata a Wind

17 Agosto 2017


Rinnovi ogni 4 settimane: multa salata a Wind

> Business Pubblicato il 17 Agosto 2017



Pratiche commerciali scorrette per la riduzione del periodo di rinnovo delle offerte di telefonia fissa sottoscritte dai propri clienti da 30 a 28 giorni.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcom), ha multato di 500mila euro Wind per pratiche commerciali scorrette, in relazione alla rimodulazione dei suoi contratti di telefonia mobile: rientra in una lunga serie di provvedimenti che hanno interessato gli operatori telefonici nostrani, da Vodafone a Wind stessa passando per Tim e Fastweb, nei mesi scorsi. In particolare, si legge in una nota, l’Agcm della ha accertato «la scorrettezza della condotta della società consistente nell’aver ridotto unilateralmente il periodo di rinnovo, tra l’altro, delle offerte abbinate alla vendita a rate di prodotti (telefono o tablet o mobile Wi-Fi), prevedendo a carico di coloro che avevano esercitato il diritto di recesso l’addebito in un’unica soluzione del saldo delle rate residue». In pratica la compagnia decide di abbandonare la tariffazione mensile, passando ai rinnovi ogni 28 giorni o 4 settimane e il pagamento di alcune penali per chi avesse esercitato il diritto di recesso.

Agcom: le multe non servono per l’assicurazione?

A quanto pare le multe non provocano nessun danno alle compagnie: l’Autorità interviene ma, alla fine, a rimetterci è sempre il consumatore che si trova così a pagare la fatidica tredicesima mensilità. Cerchiamo di capirci qualcosa. Come detto le multe da parte dell’Autorità sono arrivate:

  • in agosto 2016 410mila euro di multa per Tim e 455mila euro a Wind per la scorretta riduzione del periodo di rinnovo delle offerte di telefonia mobile a 28 giorni;
  • in dicembre 2016 Vodafone viene condannata a pagare una sanzione di un milione di euro per pratiche commerciali scorrette legate alle variazioni contrattuali che hanno ridotto da 30 a 28 giorni i periodi di rinnovo delle offerte di telefonia mobile e fissa;
  • in aprile 2017 l’Agcom lancia un ultimatum alle Telco di 90 giorni per tornare al modello mensile sui contratti di rete fissa (sul mobile quella dei 28 giorni è già la soglia minima di rinnovo).

Insomma, Agcom si muove e come e dove può, chiedendo l’adeguamento alle indicazioni entro 90 giorni, d’altra parte l’Agenzia è un garante ma non ha potere assoluto e gli operatori di telefonia lo sanno, tanto che hanno già annunciato ricorso per voce di Asstel, associazione che li rappresenta. Vi terremo aggiornati.


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

4 Commenti

  1. Io ho richiesto il wi fi un mese fa e ancora non mi hanno dato il modem ne il codice se disdico ho una multa da pagare

  2. ..multe da 400.000 o 500.000 € ?..sono briciole in confronto a gli incassi delle compagnie telefoniche..se fossero multe da 10 milioni in poi vedrete che non si proverebbero..

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA