Business | Articoli

Università: chi ha diritto a non pagare le tasse?

20 Agosto 2017


Università: chi ha diritto a non pagare le tasse?

> Business Pubblicato il 20 Agosto 2017



Nell’ anno accademico 2017/2018 debutta la «no tax area»: i requisiti per non pagare le tasse se si è immatricolati, iscritti o fuori corso. Tutti i dettagli.

Il decreto Miur per l’attuazione dell’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile prevede, tra l’altro, la riduzione delle tasse universitarie con l’introduzione della no-tax area.

Sono 55 i milioni di euro che – stanziati con la legge di bilancio – vengono attraverso il decreto distribuiti all’interno tra le università per compensare gli effetti della riduzione degli importi e l’azzeramento del pagamento per alcuni studenti. Ecco chi potrà usufruirne.

No-tax Area nelle Università: chi può accedere

Lo stanziamento della legge di bilancio consente a chi ha un Isee fino a 13mila euro di iscriversi senza pagare le tasse e a chi ha un Isee fra 13mila e 30mila euro di avere tasse calmierate.

È possibile conoscere velocemente il proprio Isee con una procedura di calcolo offerta dall’Inps: ecco i dettagli nel nostro articolo Come calcolare l’Isee online.

Resterà comunque da pagare la tassa di diritto allo studio, per un importo di 140 euro.

Accesso alla no tax area universitaria: i requisiti di merito

Per accedere alla no tax area, nel caso in cui si sia già iscritti all’università, bisognerà rispettare anche alcuni requisiti di merito.

Se si rientra nei parametri Isee citati, si avrà diritto all’esenzione solo se nel primo anno saranno stati acquisiti almeno 10 crediti e 25 crediti dal secondo anno in poi. Non si potrà essere inoltre fuoricorso per più di un anno accademico.

Chi ha un Isee superiore a 13mila euro ma inferiore ai 30mila potrà pagare un importo massimo pari al 7% della quota di Isee eccedente i 13mila euro.

Aumento tasse per studenti fuoricorso

In base alla nuova normativa, chi è fuori corso da più di un anno potrà avere un importo delle tasse incrementato al massimo di un ulteriore 50%. In particolare per chi ha un Isee sotto i 13mila euro il contributo non supererà i 200 euro, mentre per chi supera la soglia minima, ma non il tetto di 30mila euro di Isee, il contributo massimo non potrà superare 1.785 euro.

note

Autore immagine: Pixabay.com


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA