Business | Articoli

Auto volante? Presto possibile grazie alla DeLorean

21 Agosto 2017


Auto volante? Presto possibile grazie alla DeLorean

> Business Pubblicato il 21 Agosto 2017



Il futuro è più vicino di quanto crediamo: arriveranno le auto volanti e si ispireranno a Ritorno al Futuro. Ecco come la DeLorean diventerà realtà.

Grazie alla trilogia di Ritorno al futuro, film un cult per tante ragioni,  la DeLorean, l’auto che Doc Brown trasforma in una macchina del tempo, è diventato il simbolo del futuro: l’auto sportiva creata dall’azienda omonima fondata da John DeLorean, diventa volante. Dal film alla realtà passa poco: proprio Paul DeLorean nel 2012 ha fondato DeLorean Aerospace. Sarà proprio questa azienda a mettere presto in vendita l’auto dei sogni di ogni appassionato di «Back to the Future».

DeLorean Dr-7: pronti a tornare al futuro?

Il progetto si chiama DeLorean Dr-7: di un velivolo a due posti mosso da due eliche orientabili, studiato per la mobilità quotidiana e il tempo libero. Il prodotto in sé non è l’unico del suo genere, esistono infatti diversi progetti più o meno simili.

Sarà a decollo verticale, quindi si potrà alzare come un elicottero e senza bisogno di una lunga pista per prendere velocità (senza nemmeno arrivare alle fatidiche 88 miglia orarie…). Ci sono poi quattro ali, due frontali e due posteriori, a garantire la stabilità del volo, queste si possono ritrarre per permettere alla Dr-7 di entrare in un garage. La propulsione è completamente elettrica.

Al momento DeLorean Aerospace è ancora in fase di Ricerca e Sviluppo. Non hanno un prototipo funzionante, ma sono arrivati a un modello in scala 1:3. Il prodotto finale dovrebbe avere un’autonomia di circa 250 Km.

Veicoli volanti, dunque, e la DeLorean non è il solo progetto in itinere. Ecco come si muove un gigante dei cieli come Airbus.

Airbus: si vola nel futuro

Come si possono abbassare i costi della costruzione di strade, ponti e infrastrutture? Come si possono abbassare i tassi di inquinamento atmosferico? Secondo Tom Enders, Ceo di Airbus Group, tutto questo sarà possibile rivoluzionando il trasporto urbano in maneira drastica. Tanto che entro la fine del 2017 l’Airbus Group mostrerà il suo primo prototipo di mezzo volante a guida autonoma. Entro la fine dell’anno sarà prodotto un prototipo del veicolo: «Cento anni fa il trasporto pubblico in ambito urbano è andato sottoterra, oggi abbiamo le competenze tecnologiche per andare in alto – specifica Enders – al momento siamo in una fase sperimentale, ma stiamo valutando questa possibilità molto seriamente». Nel futuro del gruppo ci sono visioni come quelle legate alla guida autonoma e all’intelligenza artificiale. Tanto che Airbus ha annunciato una partnership con Uber, per fornire alcuni elicotteri impiegati dal servizio di ride-sharing in occasione del Sundance Film Festival. Un’iniziativa che, magari, potrebbe essere replicata altrove, in concomitanza con altri eventi che registrano una forte affluenza di pubblico. Il gruppo non ha dichiarato se e quando il mezzo in questione verrà reso disponibile al pubblico, bisognerà aspettare la fine del 2017 per poter vedere, anche se in prototipo, qualcosa di funzionante.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA