Food | Articoli

Ricetta con cosa ho in frigo

15 novembre 2018


Ricetta con cosa ho in frigo

> Food Pubblicato il 15 novembre 2018



Quando il frigorifero è vuoto, ci sono pochissimi alimenti e sei appena tornato dal lavoro, puoi comunque creare delle buone pietanze, usando la tua ingegnosità. Leggi l’articolo per avere qualche idea.

Sei stato oberato di lavoro e non hai avuto il tempo di fare la spesa? La sessione in palestra è durata più del solito e non hai potuto recarti al supermercato? Apri il frigorifero e la desolazione che trovi è imbarazzante! È successo a tutti, almeno una volta, per le ragioni più disparate! Il problema è che hai fame, è sera e la pizzeria a cui ti rivolgi di solito per una pizza da asporto è chiusa per turno. Non farti cogliere dal panico! Riordina le idee e guarda attentamente cosa contiene l’elettrodomestico fondamentale della tua cucina. Hai uova e qualche fetta di prosciutto? Opta per un’omelette. Hai delle verdure che stanno languendo nel reparto ortaggi? Un peperone, una zucchina, una melanzana, un pomodoro? Uniscili per realizzare una padellata. Se ti è rimasto anche qualche wurstel, taglialo a cubetti e aggiungilo: diventerà un piatto completo. Hai dei pezzetti di formaggio di varie tipologie? Dopo averli tagliati, adagiali su un pentolino. Aggiungi un po’ di latte e mescola fino a farli diventare cremosi. Otterrai un sugo ai formaggi da posizionare sopra un buon piatto di pasta o di riso. Vedi solo un panetto di burro? Utilizzalo come condimento per le tagliatelle, aggiungendo un po’ di salvia e qualche noce che magari ti è avanzata dal giorno di festa. Hai qualche foglia di lattuga, due ravanelli, una carota? Taglia a tocchetti tutta la verdura cruda che trovi, aggiungi una scatoletta di tonno (se è all’olio, scolala; se è al naturale, togli l’acqua), condisci con sale, pepe, origano, olio extravergine di oliva e aceto o succo di limone: un’insalata gustosa è pronta. Cosa cucinare? Quali suggerimenti per una ricetta con cosa ho in frigo? Metti in moto la creatività, aggiungi un pizzico di allegria e realizzerai un succulento pasto. Prendi spunto dalle idee che trovi nell’articolo.

Hai delle uova?

Metti in un tegamino 2 uova, coprile con l’acqua fredda, cuoci. Non devono bollire per più di due minuti, se vuoi delle uova alla coque. Preferisci le uova sode? Devono bollire per 7 minuti. Se vuoi una pietanza completa, invece, scegli di fare una frittata con le verdure. Zucchine cotte, cipolle ad anelli, spinaci già lessati. Tutto si sposa bene in una frittata. Rompi in una terrina le uova che hai trovato in frigo, aggiungi sale e latte. Se hai del formaggio grattugiato, inglobalo. Miscela gli ingredienti con una forchetta.

Se vuoi una frittata nature, poni il composto in una padella riscaldata e cuoci finché non si rapprende il composto, sia da un lato che dall’altro.  Se vuoi delle uova strapazzate, con un cucchiaio rompi il composto appena si è rappreso. Se vuoi una frittata variegata, al composto aggiungi le verdure cotte, intiepidite a microonde e cuoci per 5 minuti per ogni lato della frittata. Se ti coglie all’improvviso un’idea per le tue uova, realizzala subito! Potrebbe diventare la tua ricetta segreta da lasciare in eredità a figli e nipoti!

Hai avanzi di carne già cotti?

Trita gli avanzi di carne con un tritatutto. Aggiungi 1 uovo, sale, pepe. Con l’impasto ottenuto, forma delle polpette. Cuocile, con un filo d’olio, in una padella. Un’idea in più? Metti tre polpette e due pezzi di verdura alternati, infilati su uno stecchino, al fine di formare uno spiedino. Cuoci gli spiedini di polpette ottenuti su una piastra o su una padella antiaderente. Se ti è avanzato un petto di pollo o dell’arrosto, taglia a listarelle la carne. Poni in una ciotola, con capperi ed olive, poi condisci con un po’ di yogurt bianco non zuccherato, sale e pepe. Se ami la vinaigrette tradizionale, utilizza olio, aceto, sale e pepe.

Hai della ricotta?

Versatile come alimento, la ricotta si presta a molteplici interpretazioni. Salata o dolce, con frutta o verdura, è assolutamente favolosa. Se in frigo ti è rimasta solo quella, mettila in una terrina. Aggiungi prezzemolo tritato o basilico o qualche altra erbetta (erba cipollina, timo, ecc.), sale e pepe. Mescola fino ad ottenere un composto cremoso. Tosta del pane a fette che hai in casa oppure adagia la crema di ricotta salata sui crackers. Una vera leccornia che puoi usare anche come antipasto quando hai degli ospiti a cena. La stessa crema può essere usata anche sulla pasta corta, cotta al dente.

Hai del formaggio?

Hai del provolone o dell’emmenthal? Taglialo a cubetti o a scaglie ed aggiungi ad un’insalata. Hai del brie o del gorgonzola? Sciogli in poco latte e versa sulla lattuga. Qualsiasi formaggio sbriciolato può essere messo su una bella fetta di pane tostato (se ti piace, puoi strofinare sopra il pane uno spicchio d’aglio), aggiungi un po’ di salsa di pomodoro o dei pomodori secchi tagliati a pezzetti. Una fragrante bruschetta è pronta! Hai dei fiocchi di latte? Sopra un piatto di pasta, con un po’ di origano, costituiscono il giusto ingrediente per un piatto velocissimo. Se invece hai voglia di qualcosa di dolce, coprili con della frutta fresca e del miele. Hai della mozzarella? Si presta ad una gustosa caprese, aggiungendo pomodoro a fette e basilico. La puoi inserire a cubetti in un’insalata, magari aggiungendo qualche crostino di pane. Un buon tramezzino vegetariano (con mozzarella, maionese, pomodoro verde o insalata) è di facile realizzazione. La puoi aggiungere altrimenti a spinaci già cotti per renderli filanti. La mozzarella è sempre buona, anche semplicemente condita con un filo d’olio o sale.

Hai della pasta già cotta?

Ieri hai cotto molta pasta, ti è avanzata, l’hai messa in frigorifero. Cosa puoi realizzare? Un gratin di pasta, magari servita in piccoli stampini da forno, per fare porzioni singole, è un’idea che accontenta grandi e piccini. Se hai della besciamella confezionata, puoi versarla sopra la pasta che avrai suddiviso negli stampini. Un fiocchetto di burro sopra servirà a fare una crosticina ai piccoli gratin. Metti in forno a 200°, per 5 minuti. Se hai la funzione grill, attivala per un paio di minuti. Se invece hai solo dei formaggi misti, grattugiali sopra la pasta e segui lo stesso procedimento di cottura, aggiungendo un po’ di latte o di panna se ritieni che il composto secchi troppo in cottura. Se hai del formaggio grattugiato, idem come sopra.

Hai dei salumi?

Qualche fetta di prosciutto crudo ti appare triste nel cartoccio? Prova a realizzare questa ricetta facile: “crocchette della Rina”. Prendi delle fette di pane, tipo carré, e togli la crosta. Con un mattarello, appiattiscile fino a farle diventare 3 millimetri circa. Versa sopra ogni fetta un po’ di salsa di pomodoro, una fetta di prosciutto crudo e poi un bastoncino di formaggio tipo emmenthal o provolone dolce. Arrotola delicatamente la fetta di pane, fino a farla diventare un cilindro. Cuoci in una padella con un filo di olio, facendo semplicemente dorare le crocchette. Scolale su carta assorbente. Hai del prosciutto cotto? Taglialo a listarelle. Prendi dei piselli in scatola. Sciacquali sotto l’acqua tiepida e mettili in una padella con 20 g. di burro e della salvia. Rosola per 5 minuti. Unisci mezzo bicchiere di acqua e cuoci dieci minuti con il fuoco al minimo. Unisci i piselli. Cuoci ancora per 7/10 minuti. Regola di sale. La classica ricetta prosciutto e piselli è pronta. Puoi usare questa preparazione come piatto unico oppure come condimento per la pasta.

Hai del salame? Taglialo a cubetti, se ti è rimasto qualche pezzo di salame intero oppure affetta a listarelle le fette di salame. Apri una scatola di legumi (ceci, fagioli, lenticchie, ecc.), sciacquali in abbondante acqua tiepida, versali in un tegame leggermente unto d’olio. Cuoci per 12/15 minuti. Aggiungi qualche fogliolina di prezzemolo (se ce l’hai) e il salame precedentemente tagliato. Aggiusta di sale. Cuoci per altri 5 minuti. Sono i pronti i legumi alla contadina. Questo piatto può essere consumato come secondo ed è molto saziante!

Hai dei wurstel?

Se hai una confezione di wurstel, tagliali a fettine. Aggiungili a qualsiasi verdura cotta (spinaci, biete, erbette, ecc.). Daranno un sapore in più agli ortaggi. Se invece li aggiungi alla panna, otterrai un condimento per qualsiasi formato di pasta. Un tocco in più? Aggiungi dell’origano. Se mescoli i chicchi di mais in scatola, i wurstel, qualche anello di cipolla e condisci il tutto con olio, aceto, sale, pepe, avrai un secondo piatto sfizioso. I wurstel si prestano bene ad essere posti sopra una bruschetta calda. Tagliati nel senso della lunghezza, potresti inserirli in un panino con la senape, facendo una sorta di “hot-dogfreddo.

Puoi preparare, se hai del tempo, anche i “corn dogs”, ovvero dei wurstel in pastella fritti che usano gli statunitensi come street food. Gli ingredienti per 1 confezione di wurstel sono i seguenti: 1 confezione di wurstel, 100 g. di farina di mais, 50 g. di farina 00, 200 ml. di latte, mezzo cucchiaino di paprika in polvere, sale q.b (quanto basta), 1 cucchiaio di zucchero (possibilmente di canna), fecola di patate q.b., olio per la frittura. Poni in un recipiente la farina di mais, la farina 00, il latte, la paprika, il sale, lo zucchero. Mescola fino a quando non avrai ottenuto una pastella morbida e ben amalgamata. Metti i wurstel su stecchini di legno (se vuoi attenerti alla ricetta originale), passali dapprima nella fecola, poi nella pastella. Immergi i wurstel nell’olio già caldo, fino a quando la copertura sarà dorata. Scolali bene. Puoi mangiarli con la maionese, con il ketchup, con la senape o con la salsa che più ti aggrada. Sono un’ottima idea per il finger food del venerdì sera, da gustare con gli amici. Se la carrellata delle ricette non è stata esaustiva, vai sul sito “www.ingredientiricette.it”.

È interessante perché ti consente di inserire gli ingredienti che hai in casa e puoi vedere le ricette raggruppate in tipologie di pietanze. È simpatico perché devi trascinare gli ingredienti nella pentola disegnata. Se hai uno smartphone, puoi scaricare anche l’app denominata “Svuotafrigo, cerca ricette dagli ingredienti” di Apphost, che ha riscosso notevole successo fra gli internauti. Buon appetito!


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI