Food | Articoli

Bimby o Kenwood cooking chef?

26 ottobre 2018


Bimby o Kenwood cooking chef?

> Food Pubblicato il 26 ottobre 2018



Pregi e limiti di due robot da cucina molto ricercati e utili: il Bimby e il Kenwood Cooking Chef.

Sei una persona che ama cucinare. Ti piace preparare alla tua famiglia pietanze sempre diverse, ed è una grande soddisfazione vedere i tuoi figli gustare delle ottime torte fatte in casa. Per non parlare poi delle conserve, delle quali fai una bella scorta per ricordare i profumi e i sapori caratteristici delle varie stagioni. E’ bello anche ricevere gli amici, per stupirli con preparazioni elaborate o soltanto per una spaghettata in compagnia. Il tempo, però, non ti basta mai, e vorresti acquistare un robot da cucina professionale,che sia in grado di aiutarti veramente, velocizzando le varie preparazioni. In particolare, non sai se scegliere Bimby o Kenwood cooking chef? Questo articolo ti aiuterà a decidere quale fa al caso tuo.

Bimby o Kenwood cooking chef?

La risposta è difficile. Infatti, è bene dirlo, si tratta in entrambi i casi di ottimi elettrodomestici. Certo, il prezzo è un po’ elevato, ma la spesa è abbondantemente ripagata, perché offrono un aiuto veramente prezioso in cucina. Di seguito ti esporrò i pregi e i limiti di entrambi: infatti, essi rispondono in parte a esigenze diverse. Per questo è importante scegliere bene: il loro acquisto comporta una spesa consistente, e sarebbe veramente un peccato rendersi conto, dopo averne scelto uno e averlo provato, che non risponde pienamente alle proprie necessità. Dopo aver letto questo articolo, in relazione a ciò che ti serve, potrai scegliere quello che fa al caso tuo.

Cos’è il Bimby?

Il Bimby è un robot da cucina prodotto da un’azienda tedesca, la Vorwerk, ed è presente sul mercato da più di cinquant’anni.  Il modello, più o meno, è sempre lo stesso, anche se viene periodicamente aggiornato. E’ in acciaio inossidabile e in  plastica robusta di alta qualità. L’ultimo modello, risalente al 2014, è il Bimby TM5, con una funzione di programmazione più avanzata, che dispone di un display LCD con tecnologia touch screen. La sua fortuna è dovuta al passaparola: non è possibile reperirlo nei negozi; però, essendo effettivamente un elettrodomestico robusto, efficiente e utile, viene ricercato dalle persone interessate che, grazie a chi già lo possiede, si mettono in contatto con i rivenditori autorizzati, come vedremo più avanti.

L’elettrodomestico si chiama con questo nome solo in Italia, mentre nel resto del mondo il suo nome è Thermomix. Il nome italiano deriva dal fatto che, inizialmente, il robot veniva utilizzato per omogeneizzare le pappe per i bambini. Era quindi utile per i bimbi: da qui la denominazione di Bimby. In realtà ci si rese conto subito che il Bimby può fare molto, molto di più, rappresentando un vero aiutante in cucina per la realizzazione di moltissime pietanze. Il robot è molto compatto e occupa poco spazio in cucina.

Cosa fa il Bimby?

Questo robot ha due funzioni di base, che insieme consentono la realizzazione di infinite pietanze: quella di frullatore e  quella di cottura. Queste, sapientemente combinate, danno la possibilità di effettuare una grande quantità di operazioni: tritare, sminuzzare, omogeneizzare, frullare, polverizzare, frullare, amalgamare. Un’apposita funzione, la “spiga”, permette di impastare con più energia, compiendo i movimenti adatti alla creazione di impasti per pane e pizza. Inoltre il Bimby cuoce, bollendo, stufando o soffriggendo le pietanze, oppure al vapore. La cottura avviene mediante un sistema a resistenza elettrica.

L’elettrodomestico è dotato di bilancia incorporata. La capienza del recipiente è un po’ limitata: 2,2 litri. In compenso, il robot pesa solo 7,95 kg., il che consente di spostarlo ed eventualmente riporlo facilmente. Inoltre, è estremamente compatto, occupando una superficie pari a un foglio A4. La temperatura si muove a scatti di 5 gradi.

L’elettrodomestico viene fornito con alcuni accessori:

  • il boccale, con il relativo coperchio e un misurino che fa anche da tappo;
  • il gruppo coltelli, che serve per sminuzzare, frullare e mescolare;
  • il cestello, ottimo per preparare verdure, patate, riso o piatti unici;
  • il varoma, costituito da un vassoio fondo, uno piano e un coperchio, che consentono di cuocere al vapore in modo perfetto anche più ingredienti insieme;
  • la spatola, per mescolare e raccogliere agevolmente il cibo;
  • la farfalla, per mescolare e montare la panna e gli albumi.

E’ inoltre possibile acquistare il Bimby Stick: un piccolo dispositivo digitale, come una chiavetta USB, che si inserisce nell’apparecchio e che guida passo passo nella preparazione di migliaia di ricette: non si può sbagliare! Il Bimby dispone di un sistema di autopulitura.

A chi è utile il Bimby?

Grazie all’utilizzo molto intuitivo, questo elettrodomestico è utilissimo a chi non è molto portato per la cucina, oppure è alle prime armi. Infatti consente di preparare migliaia di ricette di sicuro successo: basta seguire scrupolosamente le indicazioni passo passo contenute nel vastissimo ricettario. Inoltre, le versioni più recenti del robot hanno la possibilità di inserire il Bimby Stick, di cui già ti ho parlato: un piccolo accessorio con una potentissima memoria, che guida nella preparazione dei vari piatti un passo alla volta, fornendo tutte le istruzioni necessarie. Ciò non significa che il Bimby non sia utile anche ai più esperti: anzi, è un aiuto validissimo.

Le creme e le salse preparate con questo elettrodomestico, infatti, sono perfettamente omogenee e non si attaccano mai. E’ perfetto per impastare e preparare, anche in maniera improvvisata, il pane e ottime pizze. Il ricettario è vastissimo e contiene pietanze anche molto ricercate. Pertanto, anche chi ai fornelli se la cava bene può affidare al Bimby la preparazione di alcuni piatti, mentre si dedica ad altro, magari anche alla realizzazione di altre pietanze, se gli ospiti sono tanti.

I limiti del Bimby

Anche se questo robot consente di montare a neve  gli albumi e la panna, il procedimento non è velocissimo e il risultato piuttosto mediocre. Inoltre, il Bimby consente di sminuzzare anche molto finemente, ma non di tritare le carni. Non vi sono accessori per affettare le verdure, oppure per tagliarle a julienne o conferendo ad esse forme particolari. Gli accessori che si possono acquistare sono, in definitiva, piuttosto essenziali.

Dove trovare il Bimby?

Per comprare il Bimby bisogna rivolgersi a un distributore autorizzato, che fa da tramite con l’azienda. Gli incaricati alla vendita organizzano, spesso, dimostrazioni nelle case. Di solito basta chiedere informazioni a chi già possiede questo elettrodomestico, che viene agevolmente venduto proprio tramite il passaparola. Il prezzo è di 1.299 euro e può anche essere pagato a rate. Il fatto che la vendita non avvenga nei negozi oppure online può essere scomodo: d’altro canto l’incaricato al quale ci si rivolge per l’acquisto diventa un utile punto di riferimento per consigli nell’utilizzo o per tutte le necessità che si possono presentare. Occorre però entrare nell’ordine di idee che, una volta richiesto il prodotto, se questo non è immediatamente disponibile bisogna attendere del tempo prima di averlo a casa.

Cosa è il Kenwood cooking chef?

A differenza del Bimby, il Kenwood cooking chef si presenta sul mercato in modelli diversi e con una grande varietà di accessori. Essenzialmente, si tratta di un robot che impasta in un capiente recipiente, utilizzando un movimento planetario, e che cuoce mediante un sistema ad induzione. L’elettrodomestico è in acciaio inossidabile e alluminio e occupa molto spazio. Non ha bilancia integrata.

Cosa fa il Kenwood cooking chef?

Il Kenwood cooking chef, grazie alla grande quantità di accessori, fa praticamente di tutto: impasta, frulla, sminuzza, amalgama, trita la carne, taglia le verdure in diversi formati, macina le granaglie, spreme gli agrumi, prepara sorbetti, torchia, trafila la pasta in una grande varietà di formati, trafila i biscotti, monta gli albumi e la panna, tira la sfoglia, cuoce. Ha una buona capienza: 6,7 litri. Ciò potrebbe compensare l’ingombranza e la pesantezza dell’apparecchio, ben 13,6 kg. La temperatura si muove a scatti di 2 gradi, il che consente una maggior precisione nella cottura degli alimenti.

I limiti del Kenwood cooking chef

Come abbiamo detto, questo robot è ingombrante e pesante. occorre trovare una superficie abbastanza ampia che lo ospiti in cucina, perché, dato il suo peso, non è possibile riporlo dopo l’uso. Se si utilizzano tutti gli accessori, lo spezio necessario aumenta. L’utilizzo del robot non è intuitivo, e la presenza di numerosi accessori richiede pazienza nel prendere confidenza con il funzionamento e con tutti i possibili utilizzi di questo elettrodomestico professionale. A differenza del Bimby, non è autopulente e quindi richiede un po’ di tempo per lavare e asciugare i suoi vari componenti dopo l’utilizzo.

A chi è utile il Kenwood cooking chef?

Questo robot, essendo di utilizzo più complesso e nel contempo avendo funzioni più avanzate, può essere usato con profitto da chi è già un esperto in cucina. Non è adatto ai principianti, perché occorre dimestichezza con la preparazione delle varie pietanze, allo scopo di trovare i modi migliori per sfruttare questo prezioso aiutante.

Dove trovare il Kenwood cooking chef?

Questo elettrodomestico può essere comprato nei migliori negozi di elettronica, oppure online. Il prezzo è di circa 1.400 euro, ma può variare secondo il modello specifico, la quantità di accessori e il negozio dal quale si acquista. Il vantaggio dell’acquisto in negozio consiste nella possibilità di avere il robot immediatamente (se si compra online, dopo pochi giorni). D’altro canto, non ci si può aspettare di ricevere dal negoziante assistenza per l’utilizzo degli accessori o per la preparazione delle pietanze. Ciò a differenza di quello che accade in caso di acquisto del Bimby: qui si instaura un rapporto personale con l’incaricato alla vendita, che è quasi sempre disposto a recarsi a casa del cliente per dargli consigli e aiutarlo nella risoluzione di eventuali problemi.

Ora avrai certamente individuato, tra questi due ottimi robot da cucina, quello più adatto alle tue esigenze.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI