Diritto e Fisco | Articoli

Legge sullo stalking per allontanare condomini rumorosi

21 Febbraio 2013
Legge sullo stalking per allontanare condomini rumorosi

Volume della radio troppo alta, odori molesti, parolacce e offese: la legge nata per tutelare gli ex partner dallo stalking viene ora applicata anche per difendersi dai vicini di casa rumorosi.

Durante l’anno, le controversie all’interno dei condomini sono più di due milioni, molte delle quali dovute alla maleducazione dei vicini. Niente paura: da oggi è possibile usare le sanzioni previste per lo stalking anche nel caso di coinquilini persecutori.

L’ultimo caso arriva da Padova, dove il giudice per le indagini preliminari ha costretto [1] un uomo di mezza età ad abbandonare il proprio appartamento e a mantenersi a una distanza di almeno 500 metri dagli ex vicini di casa. Tra le condotte a lui incriminate, oltre alla radio ad alto volume e vari lanci di oggetti contro le pareti, figuravano anche “performance amorose infuocate tra le lenzuola”.

L’inquilino aveva ricevuto svariate diffide, servite tuttavia solo a risvegliare il suo risentimento. L’uomo, infatti, per tutta risposta, aveva replicato con minacce e insulti.

Il Gip ha accolto quindi la richiesta del pubblico ministero e ha costretto l’inquilino a lasciare il condominio dove risiedeva. Per lui ora l’obbligo è quello di non avvicinarsi entro i 500 metri dalla struttura condominiale che ha vessato per lungo tempo.

Le legge sullo stalking, introdotta nel 2009, può essere applicata in tutti quei casi in cui vi sia “un’attività persecutoria” in grado di generare inquietudine in chi la subisce e di procurare cambiamenti nello stile di vita o stati di ansia.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube