Tech | Articoli

Tariffe cellulari: quale compagnia è più conveniente?

16 ottobre 2018


Tariffe cellulari: quale compagnia è più conveniente?

> Tech Pubblicato il 16 ottobre 2018



Prezzi per telefonia mobile: un mare di offerte da parte delle compagnie telefoniche inonda la pubblicità ogni giorno. Quale compagnia scegliere? Nell’articolo offriamo alcuni suggerimenti per chiarirti le idee.

Il telefono cellulare è diventato ormai parte integrante della nostra vita quotidiana. Non usciamo di casa senza averlo in tasca o in borsa. Peggio ancora, entriamo nel panico se non lo troviamo per alcuni minuti. Non riusciamo a togliere gli occhi dal piccolo schermo per leggere le e-mail, consultare i motori di ricerca, scrivere post sui social network, giocare nel tempo libero. Lo usiamo come sveglia, come torcia, come rubrica. Dobbiamo però stare attenti al budget da dedicare alla voce “telefono cellulare”, smartphone o telefonino classico che sia. Chiariamo innanzitutto la differenza fra piano telefonico in abbonamento e piano ricaricabile. L’abbonamento prevede l’addebito sul proprio conto corrente. Vantaggi: traffico sempre disponibile, spesa controllata, eventuale acquisto di telefono a rate. Svantaggi: durata vincolata del contratto, spese aggiuntive di recessione anticipata. Il piano ricaricabile consente il traffico tramite il pagamento della somma prevista. La ricarica può essere fatta in mille modi: presso il tabaccaio, con la card nei supermercati, tramite home banking, attraverso il bancomat, ecc. Vantaggi: nessun vincolo contrattuale, flessibilità nelle scelte. Svantaggi: ricarica del credito, se si esaurisce in fretta il traffico. In genere, in caso stia terminando il credito, le compagnie telefoniche avvisano l’utente con un messaggio. Dopo aver posto l’attenzione sulle tipologie di piani, riprendiamo l’interrogativo iniziale. Tariffe cellulari: quale compagnia è più conveniente?

Sei una persona che telefona e che naviga mediamente?

La Tre offre “PLAY Master” a 1000 minuti e 15 GB di Internet al mese ad €. 6,99, ricaricabile. Costo di attivazione: €. 9,00 (azzerato se accedi all’offerta online). “ALL-IN Master”, sempre di Tre, attivabile con carta di credito o addebito su conto corrente (impegno di 24 mesi), prevede minuti illimitati e 30 GB di Internet al mese con € 6,99. Kena Mobile propone “Kena Special 30”, con 1500 minuti, 30 SMS e 30 GB di Internet 3G ad €. 6,99 al mese, ricaricabile. Costo di attivazione: € 9,99. Fastweb offre “Mobile Freedom”, con minuti illimitati, 100 SMS e 30 GB in 4G, ad € 9,95 al mese. Costo di attivazione: 0.

Sei un appassionato navigatore e telefoni spesso?

Kena Mobile offre “Star”, che prevede 50 Giga in 4G e minuti illimitati ad € 8,99. Costo di attivazione: € 9,99. La Tre presenta “Play Power”, con 1000 minuti e 30 GB di Internet in 4G, al costo di €.9,99, ricaricabile. Costo di attivazione: €. 9,00 (azzerato se accedi all’offerta online). “ALL-IN Power”, attivabile con carta di credito o addebito su conto corrente (impegno di 24 mesi), prevede minuti illimitati e 60 GB di Internet 4G al mese con €. 6,99.

UnoMobile, con la sua “Special Plus Limited Edition” ti dà minuti illimitati, 50 GB di Internet 4G ad € 9,90 al mese. Dal terzo mese aggiunge in omaggio 5 GB e 50 SMS. Costo di attivazione: € 9,90.

Vodafone propone “Vodafone Simple+” avente 1000 minuti, 1000 SMS, 10 Giga di Internet 4G (Giga illimitati su Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Snapchat, Pinterest, happn, imo e Tumblr, WhatsApp, Facebook Messenger, Skype, Telegram, Viber, Hallo, Hangouts Chat, WeChat, iMessage, Call+ & Message+ e imo) ad € 14,99, solo se attivi l’offerta online. Costa € 9,99 euro al mese anziché 14,99 se scegli l’addebito delle ricariche su carta di credito o su conto corrente. Costo di attivazione: 0, per i nuovi clienti.

Coop Voce ha una tariffa denominata “ChiamaTutti EXTRA”: prevede 30 GB di traffico Internet in 4G, minuti illimitati verso numeri fissi e mobili e SMS illimitati, al prezzo di € 9,00 mensili. Costo di attivazione: € 10,00 con € 5,00 di traffico incluso.

Ami solo telefonare e spedire SMS, ma non navighi in rete?

L’abitudine di inviare SMS in modo tradizionale è ormai in calo costante a causa dei servizi di messaggistica istantanea presenti nel web. Le compagnie telefoniche si stanno adeguando a questo trend e offrono SMS in combinazione con voce e rete.

Iliad propone “Voce”, con minuti e SMS illimitati, più 40 MB in 4g/4G+, ad € 4,99 al mese. Tre consente l’applicazione dell’opzione “Play SMS Plus” alla tariffa scelta. Permette l’invio di 300 SMS ad € 2,00 al mese. Ricorda quindi che è solo abbinabile ad un piano tariffario.

Tim offre l’Opzione “500 SMS” ad € 3,00, per i clienti con ricaricabile, in abbinamento ad un’offerta base. Vodafone propone “Vodafone Simple+” avente 1000 minuti, 1000 SMS, 10 Giga di Internet 4G (anche se non sei interessato, per social network e chat i Giga sono illimitati) ad € 14,99, solo se attivi l’offerta online. Costa € 9,99 euro al mese anziché 14,99 se scegli l’addebito delle ricariche su carta di credito o su conto corrente. Costo di attivazione: 0, per i nuovi clienti.

Coop Voce presenta “ChiamaTutti START +”: prevede 200 minuti di chiamate verso numeri fissi e mobili, 200 SMS e 2 GB di traffico Internet in 4G, ad € 5,00 mensili. Costo di attivazione: € 10,00 con € 5,00 di traffico incluso.

Uno sguardo alle compagnie telefoniche in Italia

Wind e Tre, dal 2016, si sono unite in Wind Tre Spa, ma i due gestori operano separatamente. Tim, nato da Telecom Italia, ha unificato i propri servizi di telefonia fissa e mobile nel 2016. Vodafone è uno dei principali operatori in Italia. Iliad, nuovo operatore in Italia da maggio 2018, appartiene alla francese Free Mobile. Ha acquistato le antenne da TIM. Kena Mobile, operatore virtuale, utilizza le reti di TIM.

Ho.Mobile, operatore virtuale, si appoggia a Vodafone. UnoMobile, appartenente a Compagnia Italia Mobile insieme al marchio Carrefour UnoMobile, ha una partnership con Vodafone. Coop Voce, operativa dal 2007, si avvale della rete TIM per l’erogazione del servizio. Rabona Mobile usa le reti di TIM. Tiscali Mobile si appoggia alle reti TIM.

Spiegazione termini sulle offerte delle tariffe

Di seguito, le spiegazioni di alcuni termini che puoi trovare sulle offerte delle tariffe:

  • 4G: detto anche LTE (Long Term Evolution), si tratta di una nuova tecnologia per la trasmissione dati su rete mobile;
  • Hotspot: possibilità di condividere la connessione Internet del proprio cellulare, creando una rete Wi-Fi protetta, al fine di essere utilizzata sul PC portatile o su altro dispositivo dotato di scheda senza fili;
  • MNO: acronimo di Mobile Network Operator. Operatore tradizionale di telefonia. In Italia, Tim, Vodafone, Wind Tre sono operatori MNO;
  • MVNO: acronimo di Mobile Virtual Network Operator. Fornisce servizi di telefonia mobile, utilizzando l’infrastruttura di rete di operatori tradizionali;
  • Winback: offerte dedicate agli ex clienti.

Agevolazioni per persone non vedenti e non udenti

Gli operatori telefonici, sul proprio sito web, hanno riservato una pagina denominata “Agevolazioni per non vedenti e non udenti”, posta in home page. Vi sono informazioni dettagliate sulle offerte specifiche da postazione mobile e la relativa modulistica per poter accedere alle tariffe scontate. Si tratta in sostanza di agevolazioni che, in forza della delibera n. 46/17/CONS dell’Autorità per le Garanzie nella Comunicazione, sono previste a favore di utenti non vedenti e non udenti.

Curiosità sui costi della telefonia mobile in Europa

Come ben saprai, dal 15 giugno 2017 un Regolamento dell’Unione Europea (denominato “TSM”) ha introdotto le regole per il “Roaminglikeathome”. Esso consente a tutti i cittadini dell’Unione Europea di navigare in Internet e di telefonare in tutti gli stati europei alle stesse condizioni tariffarie in vigore nella propria nazione, senza spese aggiuntive.

Le tariffe più competitive sono quelle che includono Internet e le chiamate. Se invece si predilige l’utilizzo degli sms, i costi sono più alti. La nazione più cara si rivela il Portogallo, seguita dal Belgio. L’Italia invece è situata nella media europea.

Ogni utente in Europa può sottoscrivere contratti solo con le compagnie telefoniche presenti nel proprio stato. Se si usa una Sim straniera, più economica, in modo continuo (per più di tre mesi consecutivi), in uno stato che presenta costi superiori, scattano controlli da parte delle Autorità preposte.

Se sei un lavoratore transfrontaliero, non sei soggetto a verifiche. È sufficiente un aggancio al giorno alla cella della tua compagnia telefonica nazionale affinché non venga considerato roaming.

In caso di controversia con l’operatore telefonico, cosa puoi fare?

Se hai avuto uno dei seguenti problemi con la compagnia telefonica: addebiti per traffico in roaming europeo ed internazionale, addebiti per servizi a sovrapprezzo, attivazione di servizi non richiesti, restituzione del credito residuo, restituzione del deposito cauzionale, errato o omesso inserimento dei dati negli elenchi pubblici, spese relative al recesso o al trasferimento dell’utenza ad altro operatore, omessa o ritardata cessazione del servizio a seguito di disdetta o recesso, devi accedere alla piattaforma ConciliaWeb. Questa procedura, attiva dal 23 luglio 2018, ti permette di presentare istanze di risoluzione delle controversie.

Per maggiori informazioni: www.agcom.it/procedura-di-conciliazione. Se la conciliazione dovesse avere esito negativo, puoi sempre ricorrere alla giustizia ordinaria. Prima di attivare qualsiasi offerta, leggi attentamente tutte le notizie che offrono i siti degli operatori telefonici.

Informati altrimenti presso i negozi che presentano il logo del servizio di telefonia mobile che ti interessa. Un’altra scelta è quella di telefonare direttamente ai numeri degli operatori che trovi su Internet. Puoi anche avvalerti dei siti di comparazione, dove puoi semplicemente inserire le caratteristiche delle tue abitudini di consumo telefonico, al fine di ottenere una lista con le compagnie che più si avvicinano ai tuoi desideri.

Esempi: SosTariffe.it; Facile.it; ComparaSemplice.it, ecc.

Il portale “Supermoney.eu” è accreditato dall’AgCom, l’autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Ricorda infine che le tariffe variano di continuo e che è sufficiente cambiare compagnia per avere un risparmio consistente.

N.d.R.: tariffe vigenti al 15/10/2018.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI