Diritto e Fisco | Articoli

Pistorius libero per errori della polizia: l’arringa in tribunale

22 Febbraio 2013
Pistorius libero per errori della polizia: l’arringa in tribunale

L’errore di persona e le protesi giustificano la cauzione

Pistorius, l’atleta noto per aver vinto le gare sportive e legali grazie alle sue protesi, torna a vincere. Questa volta in tribunale. Libero con cauzione dopo aver ucciso la fidanzata Reeva Steenkampe per averla – così dice lui – scambiata per un ladro in casa.

Il giudice, Desmond Nair, ha ritenuto che la polizia abbia “commesso errori”, tra i quali il non aver controllato il cellulare della donna. Così ne ha disposto la libertà per 85 mila euro.

“Che vita potrebbe condurre se fuggisse, una persona con le protesi? Tuffarsi e nuotare ogni giorno con queste protesi”. Il magistrato ha giustificato con queste motivazioni l’accoglimento della richiesta di libertà su cauzione.

“Allora dovremmo concludere che il fatto che sia disabile gli consente di avere la cauzione?”, ha risposto l’accusa, paragonando Pistorius a Julian Assange: “Anche lui è molto noto, ma è fuggito in una ambasciata”.

Secondo Nair la ricostruzione fatta dalla polizia è improbabile. L’omicidio “è stato pianificato“, ha aggiunto Nel, “non nei giorni o nelle settimane precedenti ma quella stessa notte”.

All’uscita del tribunale, una platea di fan ha atteso l’atleta esponendo cartelli con la scritta “Ti crediamo”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube