Diritto e Fisco | Articoli

Assegni più ricchi per le famiglie in stato di bisogno

26 Febbraio 2013
Assegni più ricchi per le famiglie in stato di bisogno

Saranno più alti, per il 2013, gli importi per l’assegno di maternità e per l’assegno per i nuclei familiari numerosi.

La presidenza del Consiglio dei ministri, con un comunicato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 febbraio, ha aggiornato i dati per le prestazioni assistenziali dei Comuni, a favore delle famiglie disagiate. La rivalutazione riguarda: l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori e l’assegno di maternità alle madri prive di tutela previdenziale obbligatoria.

L’aumento sarà pari al 3% e sarà dovuto per via dell’incremento di pari percentuale dell’indice Istat. Pertanto l’assegno familiare arriverà a 139,49 euro, mentre quello di maternità a 334,53 euro mensili.

L’assegno familiare è concesso dal Comune ma pagato materialmente dall’Inps a condizione che ci siano due requisiti: nel nucleo familiare devono esserci almeno tre figli minori e il valore dell’Isee non deve superare una certa soglia che, per l’anno corrente, è fissata in misura pari a 25.108,71 euro.

L’assegno di maternità, invece, è concesso dal Comune per massimo cinque mesi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube