Business | Articoli

Sarahah: messaggi anonimi ma dati a rischio

30 Agosto 2017


Sarahah: messaggi anonimi ma dati a rischio

> Business Pubblicato il 30 Agosto 2017



Sotto accusa l’app saudita che ha violato la privacy: ruba i contatti del telefono passandoli al server dell’applicazione.

Sarahah, l’app che consente di scambiarsi messaggi anonimi, potrebbe generare qualche problema di sicurezza di troppo. Salita alla ribalta per la possibilità di mandare messaggi, l’app di fatto «ruba» i contatti del telefono passandoli al server dell’applicazione. All’apparenza senza ragioni, cioè senza una funzionalità che giustifichi l’accesso a quelle informazioni e senza le dovute garanzie.

 

Cos’è Sarahah?

Sarahah (leggi anche Come inviare messaggi anonimi: arriva Sarahah) è un’app che consente di mandare e ricevere messaggi anonimi. Ha più di un anno di vita alle spalle, ma solo negli ultimi mesi ha avuto grande successo grazie all’uso che ne fanno soprattutto giovani e giovanissimi che possono così vincere la timidezza ed essere schietti e diretti con gli altri utenti che usano l’app. Una volta creato un account (nome.Sarahah.com) è possibile scambiare messaggi sotto anonimato. È possibile scegliere se accettare commenti anonimi oppure solo commenti con account che riportino un nome e un cognome. Da quel momento in poi, è bene aspettarsi qualsiasi tipo di messaggio.

Violazione della privacy?

Stando all’esperto di sicurezza informatica Zachary Julian l’applicazione Sarahah, che nelle ultime due settimane ha fatto registrare qualcosa come 18 milioni di download su iPhone, iPad e dispositivi Android, trasmette tutti i contatti telefonici ed e-mail verso un server esterno. La pratica non è completamente nascosta, perché la app, una volta scaricata, chiede il permesso di accedere ai contatti telefonici ma non informa che memorizzerà quei dati. Il Ceo dell’applicazione ha spiegato su Twitter che la raccolta dei contatti degli utenti era pensata per dotare l’app della funzione “trova i tuoi amici“, che alla fine non è stata introdotta per un “problema tecnico” e soprattutto il database attualmente non ospita i contatti, e la richiesta di accedere ai dati verrà rimossa sul prossimo aggiornamento dell’applicazione.


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA