Tech | Articoli

Computer: come pulirlo

27 ottobre 2018


Computer: come pulirlo

> Tech Pubblicato il 27 ottobre 2018



Computer sporco: come pulirlo evitando di fare danni. Vediamo insieme alcuni pratici accorgimenti per pulire al meglio il pc ed i suoi componenti.

Ad alterare il corretto funzionamento del tuo computer (oltre che il suo aspetto) non c’è solo la polvere che si accumula col passare dei giorni sul telaio esterno, ma anche il grasso delle mani che si deposita sui tasti e sul mouse, le ditate che si stampano sullo schermo e la lanugine (insieme di peluria che cresce sulla cute) che si va a raccogliere tra gli interstizi del computer. Lo sporco, oltre a far funzionare male il dispositivo, permette l’accumulo di batteri lì dove ogni giorno poggi le mani per svago o per lavoro. Lavarti spesso le mani servirà a poco se poi andrai a toccare il computer lasciato sporco ed impolverato. Converrai con me che utilizzare un computer che sembra essere uscito da un cassonetto dell’immondizia non è per niente piacevole, proprio per questo motivo occorre dargli una bella ripulita. In questo articolo ti spiegherò computer: come pulirlo, così non rischierai di utilizzare particolari solventi che potrebbero risultare dannosi per la tastiera o per lo schermo.

Compra tutto l’occorrente

Per evitare di far danni alla plastica della tastiera e del mouse, o peggio ancora rischiare di rigare lo schermo, occorre munirsi dei giusti prodotti. Se non li hai in casa puoi pensare di acquistarli tramite internet, tutto ciò che ti sto per consigliare è reperibile sia su Amazon che su Ebay.

Per ripulire il pc ti servirà:

  • panno in microfibra o in pelle di daino;
  • detergente creato per pulire lo schermo (in alternativa potrai utilizzare un panno inumidito con della semplice acqua corrente);
  • bomboletta spray di aria compressa (acquistabile anche in ferramenta);
  • spazzolino da denti;
  • qualche cotton-fioc.

Pulire la tastiera

Durante tutta l’operazione di pulizia ricorda di spegnere il tuo portatile e di rimuovere la batteria: solo così eviterai indesiderate scariche elettriche o di riaccendere per errore il computer durante le varie fasi di pulizia. Per pulire al meglio la tastiera è opportuno che ti munisca di una bomboletta spray di aria compressa; in questo modo potrai eliminare tutta la polvere e la lanugine accumulatasi negli spazi che separano i piccoli tasti. Non tenere la bomboletta di aria troppo lontano per paura di fare danni ma dirigi con decisione il getto sulla tastiera, inclina il portatile per spruzzare meglio l’aria.

Termina questo passaggio solo quando avrai rimosso tutta la sporcizia annidata fra i tasti. Una buona alternativa alla bomboletta spray è l’utilizzo di uno spazzolino da denti: le piccole fibre sintetiche dello spazzolino saranno in grado di sollevare i residui di polvere e di sporcizia che si annidano nei piccoli spazi.

Una volta passato lo spazzolino su ogni tasto puoi, con molta attenzione, capovolgere il portatile su un bidone della spazzatura aperto ed iniziare a scuotere tasto per tasto. Rimarrai sorpreso dal notare quanta sporcizia cadrà via nel secchio dell’immondizia!

Pulire lo schermo

Per pulire al meglio lo schermo senza correre il rischio di utilizzare spray o solventi che possano danneggiarne la luminosità, rimuoverne la pellicola anti-riflesso o addirittura lasciare micro segni sulla superficie, utilizza solo panni in microfibra o in pelle di daino abbinati a dei detergenti creati proprio per questo scopo e che puoi reperire online oppure nei negozi di tecnologia. In alternativa basterà inumidire un panno con qualche goccia di acqua corrente e passarlo sulla superficie dello schermo, facendo attenzione a pulire bene anche gli angoli. Non usare per nessun motivo la carta assorbente o la carta igienica perché rischieresti di graffiarlo per sempre.

Pulire il mouse

Al pari della tastiera, anche il mouse si sporca con facilità. La prima mossa da compiere è quella di ripulire la superficie superiore e inferiore con un panno inumidito di acqua (puoi inumidirlo anche con un po’ di alcol). Nei mouse ottici presta attenzione che non sia presente sporco sulla lente da cui esce il raggio laser, perché altrimenti il mouse diventerebbe “cieco” rispondendo male ai movimenti o non funzionando affatto.

Pulire la parti interne

Se il tuo computer è ancora sotto garanzia non ti consiglio di effettuare alcuna pulizia interna. Molti computer posseggono un sigillo applicato al telaio che se viene rimosso invalida per sempre la garanzia (non ci sono problemi se fai una pulizia esterna come ti ho spiegato poco fa). Se possiedi un portatile ti consiglio di non smontarlo, se non sei un esperto potresti fare più danni che il resto.

Se il tuo notebook ha la batteria estraibile puoi limitarti ad estrarla e pulirla con un panno in microfibra, passando bene il panno sui contatti. Nel caso in cui tu invece possegga un pc desktop, puoi pensare di aprire il telaio e dare una spolverata all’interno. Dopo aver spento il pc scollega per prima cosa tutti i cavi collegati dietro, poi passa a rimuovere il pannello che chiude il telaio. Alcuni di essi sono dotati di maniglie che dopo averle aperte ti consentono di sfilare il pannello. Altri sono chiusi con delle viti che spesso si applicano ad incastro. Ogni produttore adotta un suo sistema di apertura/chiusura.

Una volta che hai accesso all’interno del telaio stai alla larga da cavi e cavetti: l’obiettivo non è far brillare tutto ma solo togliere la polvere in eccesso. Per rimuovere tutta la sporcizia che si è annidata all’interno puoi usare la stessa bomboletta di aria compressa usata per pulire la tastiera, per non rovinare i circuiti interni assicurati di spruzzarne brevi getti ad una distanza non ravvicinata.

Per pulire le ventole e la grata che di solito sono molto sporche usa con delicatezza i cotton-fioc. Quando finisci rimonta tutto, collega il pc alla presa di corrente e goditi il tuo nuovo computer pulito come il primo giorno in cui lo hai acquistato!

Di FABIO ANTONIO CERRA


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI