Food | Articoli

Come cucinare la zucca: tre ricette facili e veloci

1 dicembre 2018


Come cucinare la zucca: tre ricette facili e veloci

> Food Pubblicato il 1 dicembre 2018



Come cucinare la zucca: tre ricette facili e veloci da realizzare in autunno con ingredienti semplici e genuini, per portare in tavola un menù completo e invitante.

Pensi all’autunno e ti viene in mente lei, la zucca, in tutta la sua bellezza e bontà. Esistono diverse varietà di zucca, dalla Marina di Chioggia, particolarmente indicata per la preparazione di risotti, alla classica Mantovana, caratterizzata da una polpa arancione molto dolce e consistente. Esistono innumerevoli idee da sperimentare, adatte a ogni tipo di occasione ed esigenza. In questa guida ti propongo come cucinare la zucca: tre ricette facili e veloci. Idee da realizzare quando hai poco tempo a disposizione e una buona dose di appetito: le chips di zucca, il risotto alla zucca con mandorle e i tortini di zucca e amaretti, un dessert inaspettatamente sfizioso che riuscirà a conquistare anche i più piccoli. Puoi accompagnare questi piatti con dell’ottimo vino bianco leggero e divertirti ad adornare la tavola con decorazioni autunnali, per creare un’atmosfera calda e accogliente. Leggi i seguenti paragrafi, per scoprire come pulire facilmente la zucca e preparare le ricette che ti propongo. Infine, non perderti i preziosi consigli per poter riutilizzare al meglio i semi di zucca, un superfood ricco di nutrienti benefici per la salute.

Come pulire la zucca?

Hai acquistato una magnifica zucca dal tuo fruttivendolo di fiducia e non vedi l’ora di metterti all’opera per cucinarla? Il primo step, fondamentale per la buona riuscita di ogni ricetta, consiste nel pulire accuratamente la zucca.

Se ti sembra un ostacolo insormontabile, segui con attenzione i seguenti suggerimenti e scoprirai che è più facile di quanto tu non creda:

  • innanzitutto, ti consiglio di lavare accuratamente la zucca sotto l’acqua corrente, frizionando la buccia con le mani al fine di rimuovere eventuali residui di terra;
  • dopo averne tagliato le estremità, poggia la base della zucca su un ampio tagliere e dividi l’ortaggio a metà con un coltello affilato da cucina. Il procedimento è identico a quello necessario per tagliare un cocomero: se la buccia dovesse risultare troppo dura, procedi lentamente incidendola con la punta del coltello e facendo scorrere la lama;
  • una volta suddivisa a metà la zucca, aiutati con un cucchiaio da tavola per rimuovere i numerosi semini e i filamenti presenti all’interno. Non buttare i semi di zucca ma conservali dentro una ciotola: successivamente potrai lavarli e tostarli in forno;
  • ora che la zucca è perfettamente pulita, puoi suddividerla ulteriormente in quattro parti, cosicché sia più semplice e veloce da sbucciare. Per rimuovere la buccia, puoi utilizzare un pelapatate o un coltello affilato, specialmente se essa risulta essere piuttosto coriacea;
  • poggia sul tagliere la fetta di zucca ed elimina con un coltello la buccia, cercando di non rimuovere troppa polpa, evitando così gli sprechi. Sconsiglio di tenere in mano la zucca mentre compi questa operazione, in quanto potrebbe scivolarti;
  • la zucca sbucciata può essere tagliata nel modo che si preferisce: a fettine, a cubetti, a lamelle o a chips, in base alla ricetta che si desidera realizzare. Una volta pulita, ti suggerisco di conservarla in frigorifero, ben coperta con uno strato di pellicola per alimenti.

Antipasto: chips di zucca al forno

Irresistibilmente stuzzicanti e saporite, le chips di zucca al forno sono l’antipasto ideale da proporre ai tuoi ospiti durante un pranzo autunnale. Ottime da gustare anche come snack durante un aperitivo e perfette da realizzare quando si ha poco tempo a disposizione. Puoi accompagnarle a piacere con le tue salse preferite e insaporirle con le spezie che più ti aggradano. Talmente buone che una tira l’altra: scopri subito gli ingredienti che ti occorrono e il procedimento!

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di zucca cruda;
  • 50 g di olio extravergine d’oliva;
  • q.b. paprika dolce;
  • q.b. rosmarino fresco;
  • q.b. sale e pepe.

Preparazione

Per preparare le chips di zucca, inizia pulendo accuratamente la polpa come spiegato nel primo paragrafo: rimuovi non solo la buccia, ma anche i filamenti presenti al suo interno. Fatto questo, procedi affettando a lamelle la zucca con l’ausilio di una mandolina. Ricordati: quanto più le fettine sono fini, tanto più saranno croccanti al termine della cottura.

Riponi le fettine di zucca all’interno di una ciotola capiente e condiscile con l’olio extravergine d’oliva e una generosa spolverata di paprika dolce. Mescola il tutto con un cucchiaio finché le fettine non risultano condite in modo uniforme. A questo punto, disponile senza sovrapporle sopra una leccarda rivestita con carta da forno.

Insaporisci la zucca con sale e pepe nero a piacere, dopodiché aggiungi anche qualche rametto di rosmarino fresco. Ti consiglio di non esagerare, in quanto potrebbe rilasciare alle chips un retrogusto leggermente amarognolo. Per ottenere una maggiore croccantezza, puoi aggiungere un ulteriore filo d’olio extravergine d’oliva in superficie.

Cuoci le chips di zucca nel forno ventilato preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti, finché non risultano ben croccanti e dorate. A metà cottura ti suggerisco di mescolarle con una spatola, così che possano cuocere in modo uniforme. Servile quando sono ancora calde e fragranti!

Primo piatto: risotto alla zucca con mandorle

Un primo piatto all’insegna dei sapori autunnali che metta d’accordo grandi e piccoli? Il risotto alla zucca con mandorle, incredibilmente profumato e ricco di gusto! La ricetta che ti propongo è adatta anche a chi segue un’alimentazione vegana, in quanto non prevede l’aggiunta di burro e formaggio.

Una deliziosa nota di croccantezza è donata dalle lamelle di mandorle tostate, ideali da gustare anche come spuntino spezza fame per fare il pieno di energia. Per realizzare il risotto alla zucca occorrono solamente 30 minuti e pochi ingredienti. Ottimo da servire ben caldo, accompagnato con un buon vino bianco leggero.

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 g di riso Carnaroli;
  • 700 g di zucca cruda;
  • 50 g di mandorle dolci a lamelle;
  • 1 cipolla bianca;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. brodo vegetale caldo;
  • q.b. sale e pepe.

Preparazione

Prima di iniziare a preparare il risotto di zucca e mandorle, porta a bollore il brodo vegetale e tienilo al caldo. Intanto procedi alla pulizia della zucca come precedentemente indicato e tagliala a cubetti piccoli. Infine, monda la cipolla e tritala finemente.

Versa la cipolla tritata all’interno di una casseruola, aggiungi 2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva e lasciala rosolare per alcuni minuti, finché non appare leggermente dorata. A questo punto, unisci la zucca tagliata a cubetti e lascia che si ammorbidisca. Aggiungi un mestolo di brodo vegetale caldo e cuoci a fuoco medio per 10 minuti circa.

Non appena la zucca appare ben cotta, unisci il riso Carnaroli e lascialo tostare a fuoco vivace. Sfuma con mezzo bicchiere di vino bianco e aspetta che evapori completamente, dopodiché prosegui la cottura del risotto versando a poco a poco il restante brodo vegetale caldo.

Al termine della cottura, aggiusta il risotto di sale e pepe e aggiungi le lamelle di mandorle dolci tostate. Se preferisci un’alternativa altrettanto sfiziosa, puoi utilizzare la granella di mandorle preparata in casa semplicemente tritando con un frullatore la frutta secca. Servi il risotto alla zucca e mandorle ben caldo!

Dessert: tortini di zucca e amaretti

Hai organizzato una cena con i tuoi amici all’ultimo minuto e non vuoi rinunciare al dessert di fine pasto? Utilizzando una piccola quantità di zucca (puoi utilizzare anche eventuali avanzi delle altre preparazioni) puoi facilmente realizzare dei golosi tortini di zucca e amaretti. La loro cremosità e il loro sapore mandorlato riusciranno a conquistare anche i tuoi ospiti più esigenti!

Ti ricordo che, scegliendo amaretti privi di farina e utilizzando la maizena o la fecola di patate, potrai realizzare dei dolcetti senza glutine, adatti anche alle persone celiache.

Ingredienti per 4 persone

  • 250 g di zucca cruda;
  • 20 g di farina;
  • 1 uovo;
  • 4 amaretti;
  • 1 cucchiaio di miele;
  • q.b. zucchero a velo.

Preparazione

Inizia la preparazione dei tortini, pulendo la zucca e tagliandola a dadini di medie dimensioni. Riponila all’interno di un apposito cestello e cuocila a vapore per circa 15 minuti, finché non appare sufficientemente morbida da sfaldarsi. A questo punto, schiacciala con una forchetta fino a ridurla in purea o serviti di un frullatore per compiere questa semplice operazione.

All’interno di una ciotola monta un uovo con il miele, fino a ottenere un composto chiaro e leggermente spumoso. Unisci la purea di zucca e mescola il tutto con un cucchiaio. Incorpora anche la farina setacciata e gli amaretti sbriciolati finemente con le mani, amalgamando accuratamente tutti gli ingredienti.

Versa l’impasto in stampini di alluminio monoporzione e cuoci i tortini nel forno statico preriscaldato a 180° per circa 30 minuti. Una volta sfornati, lasciali raffreddare completamente e rovesciali delicatamente sopra dei piattini da dessert. Guarniscili in superficie con una spolverata di zucchero a velo e servili.

Semi di zucca: come utilizzarli?

Piccoli, sfiziosi e ricchi di nutrienti: i semi di zucca sono un alimento ottimo da gustare come snack o aggiungere in innumerevoli ricette. Dopo averli sciacquati sotto l’acqua corrente, tamponali con un canovaccio e distribuiscili su una leccarda, dopodiché tostali per circa 40 minuti nel forno statico preriscaldato a 150°. Consiglio di controllarli di tanto in tanto e mescolarli con una spatola, affinché cuociano in modo uniforme e non si brucino. Dopo averli fatti raffreddare, puoi rimuovere l’involucro bianco esterno aiutandoti con un coltello.

Una volta salati in superficie, i semi di zucca sono ideali da sgranocchiare durante la giornata come spuntino, mentre aggiunti alle insalate donano una irresistibile nota croccante. Puoi sbizzarrirti con la fantasia e aggiungerli in diverse preparazioni, per guarnire muffin, focacce e torte caserecce.

Di ANGELICA MOCCO


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI