Food | Articoli

Zenzero: proprietà e ricette

29 novembre 2018


Zenzero: proprietà e ricette

> Food Pubblicato il 29 novembre 2018



Una pianta dalle mille virtù benefiche per la nostra salute. Scopriamo tutte le sue proprietà e come sfruttarle al meglio.

Quante volte ti sarà capitato di sentir parlare dello zenzero come un vero e proprio toccasana, utilizzabile per alleviare disturbi più o meno gravi? E’ difficile fare chiarezza quando si hanno troppe informazioni. Sarai rimasto incuriosito da questa particolare radice che vedi esposta nei supermercati, ma forse non sai bene come utilizzarlo al meglio. In questo articolo ti spiegherò ciò che occorre sapere sullo zenzero: proprietà e ricette. Introducendo questo alimento nella tua quotidianità non solo migliorerai la tua salute e quella dei tuoi cari ma scoprirai un nuovo modo per dare vivacità ai piatti di tutti i giorni. Sei pronto a stupire amici e parenti? Vediamo insieme come fare. Lo zenzero è una pianta di origine asiatica, adoperata da secoli per curare e prevenire disturbi come mal di testa e mal di stomaco. La sua altezza raggiunge il metro e mezzo e la parte commestibile è il “rizoma”, ossia la radice. Lo troviamo in commercio sotto forma di polvere nel reparto spezie, estratto in compresse, olio essenziale, candito, infusi in bustina, o semplicemente è possibile acquistare direttamente la radice fresca nel reparto frutta e verdura.

Calorie e valori nutrizionali dello zenzero

Una quantità di 100 grammi di radice di zenzero apportano 80 kcal e in esso si trovano:

  • grassi 0,8 g;
  • acidi grassi saturi 0,2 g;
  • acidi grassi polinsaturi 0,2 g;
  • acidi grassi monoinsaturi 0,2 g;
  • colesterolo 0 mg;
  • sodio 13 mg;
  • potassio 415 mg;
  • carboidrati 18 g;
  • fibra alimentare 2 g;
  • zucchero 1,7 g;
  • proteina 1,8 g;
  • vitamina A 0 IU;
  • vitamina C 5 mg;
  • calcio 16 mg;
  • ferro 0,6 mg;
  • vitamina D 0 IU;
  • vitamina B6 0,2 mg;
  • vitamina B12 0 µg;
  • magnesio 43 mg.

Quanto zenzero consumare?

La dose giornaliera consigliata è di 10-20 grammi di zenzero fresco. In alternativa la dose è di un cucchiaino di zenzero in polvere.

I 10 benefici dello zenzero

1. Zenzero come antidolorifico e antinfiammatorio

L’assunzione dello zenzero è paragonabile al consumo di farmaci il cui principio attivo è l’ibuprofene. Per questo è un ottimo rimedio per contrastare mal di testa ed emicrania. Inoltre, combatte i dolori mestruali associati al ciclo.

2. Zenzero contro la nausea

Se soffri di nausea, oppure se questa deriva da mal d’auto, mal di mare o vertigini puoi masticare un pezzetto di zenzero fresco o candito, oppure bere un infuso per alleviare i sintomi. Esistono anche in commercio delle compresse a base di estratto di zenzero per alleviare il mal di stomaco.

3. Zenzero come digestivo

Lo zenzero, grazie alle sue proprietà carminative aiuta molto nella digestione: rilassa i muscoli gastrointestinali e aiuta a prevenire la formazione di gas e gonfiori. Per sfruttare al meglio questa proprietà puoi assumere 1-2 grammi di zenzero in polvere prima dei pasti, oppure masticare un pezzetto di zenzero fresco dopo un pasto abbondante. Il tuo stomaco si svuoterà più in fretta e la digestione sarà agevolata.

4. Zenzero per calmare la tosse

Lo zenzero ha una potente azione riscaldante che aiuta a ridurre la tosse, soprattutto se associata al raffreddore. Questo avviene perché le vie respiratorie vengono liberate, andando a eliminare il muco presente. Per questo è ottimo per contrastare la tosse grassa.

5. Zenzero come antiossidante

Al giorno d’oggi l’inquinamento, il fumo, l’alcool, lo stress e la stanchezza aumentano la produzione dei radicali liberi, che contribuiscono all’invecchiamento precoce. Lo zenzero aiuta il nostro organismo a sviluppare le sue difese antiossidanti. Consumandolo giornalmente infatti, avrai benefici per quanto riguarda rughe, inestetismi cutanei e caduta dei capelli e sfrutterai l’effetto antiossidante dello zenzero.

6. Zenzero per bruciare i grassi

Lo zenzero possiede un effetto termogenico, che produce calore e aumenta la temperatura del nostro corpo. Grazie a questo effetto avviene un processo con cui il cibo che ingeriamo viene più facilmente trasformato in energia piuttosto che immagazzinato come riserva. Inoltre si avverte un effetto anticellulite perché, grazie al gingerolo presente nella radice, si riattiva la circolazione sanguigna.

7. Zenzero per rinforzare il sistema immunitario

Assumendo quotidianamente lo zenzero sotto forma di tisana calda renderai più forti le tue difese immunitarie. Questo ti permetterà di guarire prima dai sintomi influenzali e di ammalarti di meno in futuro.

8. Zenzero utile per prevenire il diabete

Lo zenzero aiuta a non far impennare la glicemia, questo consente di tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue diventando un valido alleato nella prevenzione del diabete.

9. Zenzero contro le infezioni

Il gingerolo presente nello zenzero è efficace per contrastare la proliferazione di batteri, soprattutto di quelli che causano infiammazioni del cavo orale. Grazie a questo effetto riuscirai ad abbassare il rischio di infezioni.

10. Zenzero per distendere i muscoli

Miscelando il succo di zenzero con un olio avrai un rimedio contro le contratture dei muscoli. Effettuando un massaggio con questo olio troverai sollievo dopo gli allenamenti. Inoltre questa preparazione è utile in caso di caduta dei capelli e di forfora.

Utilizzi dello zenzero in cucina

Se vuoi sfruttare a pieno i benefici dello zenzero devi introdurlo nella tua alimentazione quotidiana. Non sai come fare? Sto per proporti alcune ricette facili e veloci. Ma puoi tranquillamente aggiungere questo ingrediente ai piatti che già prepari abitualmente.

In generale, puoi aggiungerlo a fine cottura nelle zuppe di verdure, in quelle di legumi, nelle vellutate, nei passati o nei minestroni per renderli più gustosi. Ma lo zenzero si presta anche a primi piatti, secondi di carne e pesce, dolci, infusi e decotti. Ecco qui qualche ricetta da cui prendere spunto.

1. Tisana allo zenzero fresco

Il modo più semplice per consumare lo zenzero, oltre a masticare direttamente la radice fresca, è sotto forma di tisana. Ti basterà tagliare a tocchetti 20 grammi circa di radice e metterla a bollire in una tazza e mezza di acqua. Da quando l’acqua prende bollore lascia passare 5 minuti, poi spegni il fuoco e lascia in infusione per altri 5 minuti. L’acqua in più serve per compensare quella che si perderà in vapore durante la bollitura. Adesso puoi decidere se berla così al naturale o se dolcificarla con il miele o con quello che più ti piace.

Per arricchire il potere antinfiammatorio puoi aggiungere limone, curcuma o cannella alla tua tisana. E’ ottima sia di mattina appena svegli che dopo pranzo. Se vuoi puoi anche farla raffreddare e metterla in frigo, magari durante il periodo estivo. Diventerà una dissetante bevanda.

2. Pasta con lo zenzero

Lo zenzero si sposa benissimo con i primi piatti. Qui voglio proporti una ricetta molto saporita e veloce, che puoi preparare in meno di mezz’ora: fusilli con rucola, salmone e zenzero.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400g di fusilli;
  • 150g di salmone;
  • 30g di zenzero fresco;
  • 80g di rucola;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale q.b.;
  • pepe rosa q.b.

Procedimento

Inizia mettendo a bollire l’acqua e butta la pasta. Nel frattempo che questa cuoce dedicati alla preparazione del condimento. Lava, asciuga e trita la rucola. In una padella fai rosolare l’aglio con qualche cucchiaio d’olio e fai cuocere il salmone tagliato a dadini finchè non diventa chiaro e inizia a sfaldarsi. A questo punto aggiungi la rucola, lo zenzero grattugiato, il pepe e aggiusta di sale. Scola la pasta al dente e saltala insieme al condimento lasciando insaporire. Trasferisci la pasta nei piatti e servi subito.

3. Pollo allo zenzero

Ecco la ricetta di un secondo semplice ma non banale, da preparare in poco tempo e con poca fatica.

Ingredienti per 2 persone:

  • 400g di petto di pollo;
  • 1 pezzo di zenzero fresco;
  • 50ml di vino bianco secco;
  • 2 limoni non trattati;
  • 1 spicchio d’aglio (a piacere);
  • 1 rametto di rosmarino;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;
  • sale q.b.;
  • pepe q.b.

Procedimento

Prendi una ciotola e riempila con il pollo tagliato a dadini o a listarelle e mettilo a marinare con l’aglio schiacciato, il succo di un limone, il vino e l’olio. Aggiusta di sale e pepe e aggiungi anche il rosmarino e lo zenzero grattugiato. Mescola bene il pollo e lascialo macerare per un paio d’ore in frigo coperto con la pellicola. Non buttare il liquido perché ti servirà per la cottura.

Trascorso il tempo di riposo scalda una padella e scotta i pezzi di pollo per due o tre minuti, rigirandoli, per far formare la crosticina. A questo punto unisci il secondo limone tagliato a fettine e il liquido di macerazione e copri con un coperchio. Dal momento del bollore cuoci per una decina di minuti, facendo addensare la salsa. Servi subito.

Biscotti allo zenzero

Impara a preparare questi frollini profumatissimi e originali, per gustarli con una tazza di tè. Questo impasto di pasta frolla allo zenzero è molto versatile e puoi utilizzarlo anche per fare delle crostate.

Ingredienti per 18 biscotti:

  • 50g di farina di nocciole;
  • 300g di farina 00;
  • 50g di zucchero di canna;
  • 50g di zucchero semolato;
  • 125g di burro a temperatura ambiente;
  • 50g di zenzero fresco;
  • 1 tuorlo d’uovo;
  • scorza di limone.

Procedimento

Sbuccia lo zenzero e taglialo in piccoli pezzi. Prendi un mixer per facilitare l’impasto e inserisci nel boccale lo zenzero, lo zucchero di canna e la farina di mandorle e azionalo finché non ottieni un composto omogeneo (altrimenti puoi grattugiare lo zenzero e impastare a mano). Trasferisci l’impasto ottenuto in un’altra ciotola e aggiungi il burro ammorbidito in pezzetti, la scorza di limone e lo zucchero semolato, poi mescola bene. Adesso versa il tuorlo nell’impasto e a poco a poco incorpora la farina 00. Impasta a mano fino a quando gli ingredienti non saranno ben amalgamati.

Avvolgi il panetto con la pellicola e lascialo in frigo per un’ora. Ora sei pronto per fare i tuoi biscotti: stendi l’impasto su una spianatoia con un mattarello, aiutandoti con un po’ di farina. La frolla dovrà avere lo spessore di 1 cm. Puoi decorare la superficie come più preferisci, ad esempio con i rebbi di una forchetta puoi formare delle strisce.

Ritaglia i biscotti con un coppa pasta di 6 cm di diametro, reimpastando la frolla finché non ottieni tutti i biscotti e poi sistemali su una teglia foderata con carta forno. Fai riposare in frigo altri 15 minuti e poi inforna a forno statico già caldo a 180° per 25-30 minuti. Quando la superficie dei biscotti risulta leggermente dorata è il momento di sfornare. Lascia intiepidire prima di servire e conservali in una scatola di latta.

Se vuoi puoi congelare l’impasto crudo per un mese per realizzare i biscotti quando vuoi.

Di VIRGINIA REMER


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI