Tech | Articoli

Le migliori app per editare le foto

30 novembre 2018


Le migliori app per editare le foto

> Tech Pubblicato il 30 novembre 2018



Modifica e condividi immediatamente foto sempre più belle grazie a filtri ed effetti spettacolari. 

L’utilizzo dei social network ha cambiato il modo che usiamo per raccontare e raccontarci all’esterno.
Se in passato esternavamo le nostre emozioni a parole tramite post più o meno lunghi su Facebook o tweet da centottanta caratteri, oggi in molti preferiscono utilizzare le foto per comunicare con il mondo esterno, come dimostra la fortuna che ha incontrato l’app Instagram. Proprio per questo motivo, è nata l’esigenza di avere sempre a portata di mano degli strumenti di facile utilizzo con cui post produrre le foto scattate con il proprio smartphone senza dover ricorrere a programmi come Photoshop o Lightroom installati sul computer. App Store e Google Play pullulano di app dedicate alla fotografia, ragion per cui questa guida ha lo scopo di aiutarti ad individuare le migliori app per editare le foto.

VSCO 

VSCO è probabilmente una delle app più amate dagli instagrammers grazie ai filtri fotografici che riescono ad esaltare la bellezza di ogni foto senza – quasi – mai stravolgerle.

La caratteristica che ha portato VSCO nell’olimpo delle app di editing è proprio l’ampia gamma di preset gratuiti a disposizione dell’utente, senza contare che è possibile scaricare a pagamento altri pacchetti a prezzi per nulla esosi (si parte da 1,09€ per tre preset fino a 9,99€ per un pacchetto di trenotto preset).

Le opportunità di personalizzazione non finiscono qui: è possibile variare l’intensità del filtro, modificare valori come l’esposizione, il contrasto, la temperatura, la saturazione e la grana della foto. Senza alcun dubbio è l’app che devi scaricare obbligatoriamente se vuoi conferire alle tue foto quel fascino da copertina patinata.

Ultimamente gli sviluppatori hanno lanciato anche VSCO X, una versione a pagamento (1,79€ al mese) che consente di usufruire di tutti i preset, oltre che di ulteriori funzioni tra le quali spiccano le cornici ed un servizio di messaggistica per interagire con gli altri utenti al fine di scambiare critiche e opinioni.

Almeno in una fase iniziale, il consiglio è quello di non fare l’upgrade a VSCO X, dal momento che la versione base (che per anni è stata anche l’unica disponibile) è talmente completa che molto probabilmente non sentirai mai l’esigenza di avere sempre di più, soprattutto perchè solitamente, una volta trovato il proprio stile, si finisce con l’usare in modo continuativo sempre i soliti due o tre   filtri.

(App gratuita con possibilità di acquisti – disponibile su App Store e Google Play)

A Color Story

Le creatrici del blog “A beautiful mess” hanno creato da un paio d’anni la loro app di editing che ha subito scalato la classifica delle app più scaricate sia per iOS che per Android.

I filtri gratuiti presenti sull’app sono accomunati dai colori vivaci e luminosi e già basterebbero per creare delle foto meravigliose, anche perchè, al momento, è l’unica app che consente di sovrapporre più filtri, creando degli effetti davvero unici. In più è possibile salvare (in una sezione apposita) come preset le modifiche apportate ad una foto in modo da poter modificare con un semplice tap più foto.

Le opportunità di personalizzazione non terminano qui: è possibile aggiungere anche degli effetti alle proprie foto come, ad esempio, flare e bokeh. Di recente è stata introdotta una funzione che veramente si rileva utilissima, la correzione selettiva, che permette di modificare esclusivamente alcune aree della foto, lasciando le altre immutate.

Se sei un utente già un po’ più esperto con qualche nozione base di fotoritocco, sicuramente apprezzerai la funzione curve, che rappresenta sicuramente una chicca, visto che non è scontato trovarla in altre app. Una volta che la foto è pronta per essere pubblicata, collegando l’app al tuo account Instragram, grazie alla funzione Grid puoi verificare come starà la foto nel tuo feed…si sa che la continuità cromatica è tutto.

Nello store dell’app è possibile comprare altri set di filtri, ciascuno contraddistinto da una specifica scelta stilistica e cromatica, realizzati dai più famosi instagrammers. Tra gli ultimi aggiunti troviamo il set San Francisco, tutto basato su colori tenui per foto da favola, e Picnic, perfetto per le foto in cui il colore prevalente è il rosa.

Inoltre, nello shop dell’app è possibile acquistare anche pack di effetti da sovrapporre alle tue foto, come Darkroom, che imita gli effetti ottenibili durante il procedimento di sviluppo delle pellicole, o Hologram, per conferire alle tue foto ancora più luce.

Tutti i pack menzionati vengono venduti ad un prezzo di 3,49€ l’uno ma, non di rado, vengono proposti set composti da più pack ad un prezzo davvero conveniente (circa 9,99€).

Assicurati di seguire il profilo Instagram dedicato all’app e lasciati ispirare perché spesso e volentieri vengono condivisi utili tutorial per sfruttare al meglio le innumerevoli funzioni presenti.

(App gratuita con possibilità di acquisti – disponibile su App Store e Google Play)

Snapseed 

L’app Snapseed è concepita per essere usata da un utente più esperto, ma nulla vieta al neofita di utilizzarla, visto che basta davvero poco per familiarizzarci.

All’interno dell app puoi trovare diversi filtri, ma non è questo che rende Snapseed degna di essere scaricata sul tuo device; il punto di forza, infatti, è rappresentato dagli innumerevoli strumenti di ritocco professionale (prospettiva, curve, HDR, contrasto toanle e vignettatura), tra i quali spicca certamente la funzione correzione.

Ti è mai capito di scattare una foto bellissima, irripetibile, per poi accorgerti della presenza di un passante/palo della luce/sacchetto della spazzatura che ti rovina la foto? Bene, lo strumento correzione serve proprio a questo, ad eliminare dalla foto tutti gli elementi di disturbo.

Come se non bastasse, con Snapseed puoi lavorare con foto sia in formato RAW che JPEG. Il formato RAW, per intenderci, è quello utilizzato dalle reflex digitali ed è un formato non compresso, (come è invece il JPEG) che permette di apportare tutte le modifiche che vuoi alla foto senza andare a scapito della qualità delle foto (ciò detto in parole molto semplici).

(App gratuita – disponibile su App Store e Google Play)

Afterlight 2 

L’erede dell’originaria applicazione Afterlight non ti deluderà di certo se cerchi un’app completa, piena di funzioni in grado di offrirti un’esperienza di editing completa.

L’app, scaricabile a pagamento (3,49€), non richiede ulteriori sottoscrizioni; ciò vuol dire che, una volta affrontata la spesa iniziale, potrai disporre dei nuovi contenuti aggiunti mensilmente senza ulteriori esborsi. Tra gli strumenti degni di nota vanno annoverati, senza alcun dubbio, le funzioni Selective Hue/Saturation, per lavorare solo su determinate sezioni della tua foto, lo strumento Curve e Tonalità.

Seguendo poi il trend che spopola su Instagram, sono stati inseriti effetti per invecchiare le foto, per aggiungere i famosi light leaks delle pellicole analogiche e gli effetti prisma. Li trovi tutti nella sezione Overlays.

Se non ti basta semplicemente modificare una foto ma vuoi sbalordire i tuoi follower con qualcosa di diverso, puoi utilizzare la doppia esposizione o aggiungere un testo e/o disegni alla tua foto. La doppia esposizione, infatti, ti consente di unire due foto, combinandole insieme in modo da ottenere un effetto davvero unico. Con lo strumento testo, invece, puoi dare quel tocco in più alla foto inserendo magari una scritta su un muro o sull’asfalto. Sei veramente libero di sperimentare quanto e come vuoi, tanto più che, ove mai il risultato non ti convincesse, puoi facilmente eliminare le modifiche apportate (non solo l’ultima) grazie allo strumento Storia, lasciando immutate quelle che vuoi mantenere.

(App a pagamento – disponibile su App Store e Google Play)

HUJI

Probabilmente avrai visto sui diversi social delle foto che portano la data del 1998 e che, effettivamente, sembrano essere scattare con una macchina fotografica analogica di quell’epoca. Se sei un nostalgico dei fantastici anni novanta, sappi che, grazie alla tecnologia, puoi fare un salto nel tempo e ottenere foto sempre diverse (e quindi uniche) a seconda della luce.

La versione gratuita dell’app ti costringe a scattare la foto direttamente dall’app (non puoi caricare foto già presenti sul rullino), mentre le cose cambiano acquistando la versione a pagamento (solo 1,09€) che ti consente non solo di importare le tue foto dalla galleria fotografica, ma anche di salvare direttamente le foto su rullino e di eliminare gli annunci pubblicitari (che, ad onor del vero, non sono molto invadenti).

HUJI è senza alcun dubbio l’app che fa per te se non hai voglia di perdere tempo con l’editing delle foto (per intenderci, non dovrai passare ore e ore a chiedere ad amici e parenti quale foto pubblicare tra due cui hai applicato diverse modifiche), vuoi creare un filo conduttore tra tutte le tue foto ma, al contempo, non vuoi che siano tutte uguali.

(App gratuita con possibilità di acquisti – disponibile su App Store e Google Play)

Enlight Pixaloop

L’ultima app che ti proponiamo ti permette addirittura di dar vita alla tue foto, creando così un ibrido tra una foto e un video.

In pratica, quest’app innovativa ti offre la possibilità di animare alcune parti della foto, focalizzando così l’attenzione degli osservatori proprio in quel punto.

Per farti un esempio, puoi decidere di animare un corso d’acqua e lasciare le foglie degli alberi immobili, far muovere al vento i capelli o un vestito lungo oppure, ancora, lasciare la fiamma di una candela libera di muoversi.
In più, sei libero di sperimentare e delimitare come vuoi l’immagine da animare grazie agli strumenti Anchor (che definisce l’area) e Freeze (che blocca i punti che verrebbero altrimenti distorti).

Ma non è tutto, l’app di consente addirittura di cambiare un cielo grigio con un tramonto spettacolare.
Se vuoi acquistare la versione PRO, sappi che si parte da 3,99€ al mese per arrivare a 1,70€ dell’abbonamento mensile (totale annuo 20,49€). In alternativa, puoi selezionare l’acquisto una tantum per 64,99€ al mese.
(App gratuita con possibilità di acquisti – disponibile su App Store e Google Play)


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI