Diritto e Fisco | Articoli

Ipoteca Equitalia: nulla se non indica termine e modi per impugnazione

27 febbraio 2013


Ipoteca Equitalia: nulla se non indica termine e modi per impugnazione

> Diritto e Fisco Pubblicato il 27 febbraio 2013



Norme sulla trasparenza degli atti amministrativi applicate anche ad Equitalia e agli altri agenti per la riscossione.

È nulla l’ipoteca iscritta da Equitalia sull’immobile del contribuente se, nell’avviso notificato a quest’ultimo, non sono indicate le modalità e il termine entro cui far ricorso contro l’ipoteca stessa.

Con una sentenza importantissima, infatti, la Cassazione [1] ha chiarito che anche a Equitalia e agli altri agenti per la riscossione si applicano le norme sulla trasparenza del procedimento amministrativo, scritte per le pubbliche amministrazioni.

La legge [2] detta una serie di norme a tutela del cittadino nei rapporti con la pubblica amministrazione e le sue prescrizioni sono applicabili non solo nei confronti degli enti pubblici, ma anche nei rapporti con l’amministrazione finanziaria (sempre che siano di agevole applicazione e non compromettano le finalità pubbliche perseguite).

In particolare, poi, le norme in tema di esecuzione esattoriale possono compromettere gravemente i diritti dei privati cittadini: un po’ per i mezzi adoperati (come il fermo amministrativo e l’ipoteca), un po’ per le procedure rapide e semplificate di esproprio dei beni. Pertanto, è necessario che il fisco o l’agente della riscossione metta il debitore nella condizione di far valere le proprie ragioni davanti al giudice: soprattutto se si tratta di adempimenti di agevole esecuzione e poco costosi per l’amministrazione come l’indicare all’interessato – insieme alla comunicazione dell’avvenuta iscrizione dell’ipoteca – i termini e le modalità con cui può eventualmente proporre opposizione e far valere le sue ragioni [3].

Il documento di Equitalia, recapitato al contribuente, che lo avvisa dell’avvenuta iscrizione di ipoteca sul suo immobile, deve contenere una apposita sezione in cui si specifica a quale giudice fare ricorso ed entro quali termini, in caso di contestazioni sulla regolarità dell’ipoteca. Se tale spazio non è presente, l’ipoteca è nulla. Per farne dichiarare la nullità bisognerà presentare ricorso al giudice, valendosi di un avvocato.

note

[1] Cass. sent. n. 4777 del 26.02.2013.

[2] Legge 7 agosto 1990 n. 241.

[3] Previsto dall’art. 3, quarto comma, legge n. 241/1990.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI