Diritto e Fisco | Articoli

Costituire una Srls fa decadere dalla Naspi?

24 Novembre 2018
Costituire una Srls fa decadere dalla Naspi?

Io e mio fratello abbiamo due partite Iva (1 consulenza digitale e Commercio Elettronico, 1 Grafica Web e Interior Design). Possiamo aprire una srls, tenendo conto però che io con la mia partita IVA ho anche richiesto la Naspi anticipata? Se si, come dovrei procedere?

Le norme che disciplinano i regimi contabili sono molte e complesse, tuttavia la costituzione di Srls da parte di soci di capitale non è quasi mai di ostacolo all’esercizio di altre attività individuali.

Nel caso particolare, anche se nel quesito non è precisato, parrebbe implicito il fatto che le due partite iva individuali intestate al richiedente ed al fratello siano inquadrate nel regime di vantaggio (ex-minimi o forfetario).

Ipotizzando pertanto che il richiedente abbia aperto la propria partita Iva in regime forfettario, la successiva costituzione di una S.r.l.s non la fa decadere dal beneficio di tale regime agevolato.

Altresì, qualora la Naspi anticipata fosse stata richiesta a seguito dell’apertura di partita Iva (sia in regime ordinario che forfettario), e si volesse costituire una Srls, ciò non comporterebbe la decadenza della Naspi.

Unico elemento che potrebbe essere motivo di perdita della Naspi, sarebbe la costituzione, in capo al soggetto che la riceve, di un rapporto di lavoro a carattere subordinato con un datore di lavoro.

La mera costituzione di una società commerciale, ma solo nella forma della società di capitali (infatti la partecipazione a società di persone fa decadere i regimi agevolati) non sarebbe automaticamente causa di decadenza dalla Naspi, a meno che il beneficiario della stessa, all’interno della società non svolgesse attività di lavoratore subordinato.

Articolo tratto dalla consulenza resa dal dott. Mauro Finiguerra



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube